Utente 248XXX
Salve sono un ragazzo di 25 anni e vorrei complimentarmi per la passione e pazienza di tutti specialisti! Cerchero di essere chiaro e conciso il 5-10-2011 sono finito in ospedale per i seguenti sintomi : dolore torace accompagnato da epistassi mononarice parestesia volto sinistro disturbi visus e dolore sede nucale diplopia in tutte le direzioni formicolio ultime dita braccio sinistro gli esami eseguiti in ospedale e privatamente sono stati i seguenti : TC celebrale+angio TC arco aortico , angio TC e RM encefalo , egc sotto sforzo ,ecografia cuore , ecografia fegato ,psa esame urologo , rx lombo sacrale rx torace rx cervicale , esami urine , hcv igc , hbsag , emocromo completo , globuline , transaminasi , elettroforesi delle sieroproteine ecc ecc , gastroscopia e biopsia , di tutte queste visite e emerso solamente un reflusso e un ernia iatale , ora passiamo a i sintomi che stanno peggiorando da sei mesi...forte dolore nuca con sensazione di calore al collo e volto , verigini , testa pesante ,confusione mentale , forte astenia sin dal mattino ,formicolii volto braccia , opressione gola , torace e tra le scapole , dolore braccio sinistro e spalla, gambe molli , fischio orecchie , comparsa di puntini luminosi e neri nel campo visivo , forte confusione mentale , dolore tempia e naso , sensazione di sbandamento e forte malessere generale...questi sintomi giornalmente sfociano amplificati nei momenti di malessere maggiore con sensazione di vista offuscata , ronzii molto forti , dolori volto mascella torace e scapole amplificati , contrazioni e dolori muscolari stomaco , e forte sensazione di morte imminente , forte asfissia , forti bruciori addominali , e dolori oculari , per colpa di tutto questo sono arrivato al punto di soffrire di una forte ipocondria e demoralizzazione non capendo l'origine di questi sintomi , ho perso il lavoro e mi ritrovo a non poter piu svolgere le normali attivita giornaliere trovovandomi sempre con la preoccupazione di incombere in un infarto o a un ictus e a non poter piu guidare...sono in attesa di una visita neurologica e psichiatrica fino a quel evento svolgevo una vita appagante e serena...ci saranno altri mille sintomi ma ora non me ne vengono in mente...vorrei un vostro parere...sono un ragazzo giovane che vorrebbe tornare a vivere una vita serena e magari costruirsi un futuro grazie per la disponibilita distinti saluti Adriano

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini
60% attività
20% attualità
20% socialità
VIGEVANO (PV)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Non è chiaro perché il consulto appaia in nefrologia, forse ha sbagliato area.

A seguire elenca dei sintomi che non credo siano stati così definiti da chi l'ha visitata. I sintomi sono riferiti praticamente a tutto il corpo, e alcuni non hanno senso, tipo "forte confusione mentale" non è un sintomo, è un modo di dire che di solito esprime uno stato di allarme (ansioso). Potrebbe far pensare ad una condizione di tipo psichiatrico il ricorrere del termine "forte" e "molto forte", la genericità di alcuni sintomi o il fatto che alcuni di quei sintomi con il connotato "forte" non hanno senso in rapporto al fatto che è qui a scrivere.
Cita i termini ipocondria e somatizzazione come se stesse cercando di capire se c'è un nesso psichiatrico, ma non è chiaro se sono diagnosi che le sono state fatte o no.

" per colpa di tutto questo sono arrivato al punto di soffrire di una forte ipocondria "

Se si tratta di ipocondria, il meccanismo è inverso, ovvero lei è in allarme e quindi è preoccupata di elementi che assumono rilievo dietro alla sua preoccupazione.

La visita psichiatrica chiarirà questi aspetti e le sarà consigliata una cura, che nel caso impiegherà qualche settimana per produrle dei miglioramenti.