Utente 248XXX
Salve,
tre settimane fa nell'abbassarmi ho avuto un fortissimo dolore al fianco sinistro e sono rimasta bloccata per due settimane a letto senza potermi muovere. Sono stata anche al pronto soccorso e si presumeva avessi una lombalgia. Mentre ero in ospedale mi è stata fatta una radiografia dove non è risultato esserci nulla. Ho effettuato la cura con antidolorifici (toradol 10mg mattina e sera, muscoril 4mg due volte al giorno) per due settimane. Il dolore è scomparso man man ma non del tutto e ho in programma un risonanza magnetica. Oggi, però, ho eseguito una ecografia addominale completa dove risulta tutto nella norma eccetto un assottigliamento dello spessore corticale al terzo inf. e la regione pelvica renale occupata da materiale denso (riguardo al rene sinistro).Vorrei sapere che cosa si intende per materiale denso, cosa potrebbe essere e cosa dovrei fare?

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile Signora,
il referto dell'ecografia non è chiaro, la definizione "materiale denso" non è certo un'espressione convenzionale. Direi che i suoi recenti disturbi siano chiaramente di origine "ortopedica", pertanto questo rilievo relativo al rene sinistro è da considerare occasionale. In assenza di sintomi specifici, parrebbe fin esagerato concentrarsi troppo su questo rilievo, comunque anche solo un semplice esame delle urine potrebbe fare maggiore chiarezza, io inizierei da lì. Ne parli comunque con il suo Medico Curante.

Saluti
[#2] dopo  
Utente 248XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio per la risposta, l'ecografo mi ha consigliato di fare una TAC per chiarire la questione, cortesemente potrei sapere se potrebbe essere anche un tumore?
Questa è l'immagine dell'ecografia da me fatta: http://img100.imageshack.us/img100/4020/ecoa.jpg
la ringrazio nuovamente.
[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Gentile Signora,
l'ecografia è un accertamento "dinamico" che viene giudicato esclusivamente dal medico che la sta eseguendo in quel momento. Si deve dunque fare affidamento su quanto viene descritto, non è possibile giudicare a posteriori, le immagini che vengono allegate al referto hanno un significato meramente didascalico. Ma se lo stesso ecografista consiglia un supplemento di indagine, diventa molto difficile esprimere un parere differente. Posso certamente rassicurarla sul fatto che i tumori del rene si presentano in altro modo già all'ecografia, ma a questo punto credo che la TAC si debba fre per sciogliere ogni ulteriore dubbio.

Saluti
[#4] dopo  
Utente 248XXX

Iscritto dal 2012
Grazie mille per il tempo dedicatomi,è stato molto gentile e soddisfacente. Cordiali Saluti