Utente 248XXX
Salve a tutti,
Sono un ragazzo di 29 anni, poche settimane fa' ho fatto un esame del liquido seminale, in quanto soffro da un leggero fastidio al testicolo sinistro (forse varicocele lieve, forse, perché ho fatto due consulti e un ecografia e il risultato e' stato nullo) e anche perché e' giusto farsi un controllo. Settimana prossima dovrei far leggere i miei risultati all'andrologo visto che non sono in grado, come tanti,a leggerli. L'unica cosa che ho potuto capire sono le conclusioni ovvero: Astenozoospermia liv. medio, Teratozoospermia.
Da quel poco che ho potuto capire dai vari forum le conclusioni sono abbastanza brutti...
Essi sono:

Densita.....................................Normale
Fluidificazione............................Completa
pH.............................................7,5

Volume......................................3,8 mL
Concentrazione...........................35,0 ML/mL
Conta totale................................133.0 ML
Motilita' Progressiva......................20%
non Progressiva..................5%
Totale...............................25%
Assente............................75%
Motilita' Progressiva dopo 2h......... ---
Forme Tipiche..............................4%
Atipiche............................96%
Agglutinati Spontanei....................Assenti
Cellule Rotonde............................3 ML/mL
Leucociti......................................2 ML/mL
Precursori....................................Alcuni

* WHO 2010

CONCLUSIONI: ASTENOZOOSPERMIA DI GRADO MEDIO, TERATOZOOSPERMIA.

Qui sopra c'e' proprio tutto quello che c'e' scritto sulle analisi ritirate.
Vorrei sapere se' la situazione si puo' riprendere, se si, in che misura e con quali cure? Che altre analisi fare? e cosi via... un consulto a 360gradi se' possibile.

Vi ringrazio in anticipo per le vostre risposte.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore ,

il primo passo è risentire il suo andrologo, se presente.

Detto questo poi la sensazione è che per la motilità degli spermatozoi l'indagine può essere attendibile mentre per la morfologia ci sembra che il laboratorio non sia aggiornato.

Ora risenta il suo andrologo con lui ripeta l'esame in ambiente dedicato e, se confermato il dato e se presente un varicocele allora la prima valutazione da fare è un ecocolordoppler delle vene spermatiche.

nel frattempo, se desidera avere informazioni più dettagliate su questo particolare ma complesso tema andrologico, le consiglio di consultare anche l’articolo da me pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/388-varicocele-fare-problemi.html .

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 248XXX

Iscritto dal 2012
Egr. Dott. Beretta,

Innanzitutto grazie per avermi risposto cosi' velocemente.
Attualmente non ho un Andrologo di fiducia e quindi presente. Il mio esame rientra nella campagna Androlife, infatti (credo) e' anche per questo che l'esame morfologico e' "scarso" nel senso che l'esame/campagna sia solo per individuare se c'e' qualcosa, per poi nel caso, come il mio, approfondire o meno.
Non a caso già avevo in programma di fare un esame più approfondito, appunto in un ambiente dedicato, come da lei suggerito.
Prima pero' di ripetere l'esame voglio fare un eco doppler dei testicoli e dei vasi spermatici, per capire una volta e per tutte se c'e' varicocele o meno, cosi' da poter agire di conseguenza.
Volevo chiederle, nel caso in cui ci sia varicocele i dati poco confortanti del mio analisi del seme avrebbe una giusta causa, di conseguenza un operazione e successive cure potrebbero portare la situazione del mio seme ad un livello migliore? cioe' che misura, tenendo conto di quei dati?

Grazie ancora per il suo supporto.

Cordiali Saluti
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

non metta il carro davanti ai buoi e non faccia da solo diagnosi o ipotesi terapeutiche azzardate.

Prima di fare indagini, magari inutili, senta in diretta un bravo andrologo.

Cordiali saluti