Utente 571XXX
vi porgo i miei più cordiali saluti...sono un ragazzo di 22 anni e volevo delle delucidazioni riguardo il mio problema...allora io circa 45 giorni fa ho subito un intervento di circoncisione, ora dopo questi 45 giorni ho avuto dei rapporti con la mia ragazza e ho notato che la mia durata si è accorciata notevolmente...vorrei sapere se è una cosa normale oppure se con il tempo si sistemerà tutto...vi ringrazio in anticipo e spero di ricevere presto vostre notizie..ps io avevo sentito dire che dopo la circoncisione il tempo impiegato prima di raggiungere l'eiaculazione era maggiore...è vero o sono solo dicerie? grazie mille

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore ,
generalmente un intervento di circoncisione non cambia i "tempi" di un rapporto. Forse nel suo caso il glande (la punta del pene) scoperto dall'intervento ha modificato la sua "sensibilità" e lei ha perso parzialmente il controllo della fase eiaculatoria. In questi casi generalmente con il tempo , se questo è il problema, i tempi dovrebbero migliorare.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org


[#2] dopo  
Dr. Daniele Masala
28% attività
4% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
CAro ragazzo la sensibilità locale dopo intervento di circoncisione o postectomia cambia e l'entità del cambiamento è variabile da soggetto a soggetto.
Vedrà che pian piano si adatterà alla nuova "realtà" e ritroverà anche il suo performance status migliore.
Cordiali saluti,
dott Daniele Masala.
[#3] dopo  
Dr. Mauro Seveso
36% attività
12% attualità
16% socialità
CASTELLANZA (VA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2006
L'intervento di circoncisione altera nelle prime settimane la sensibilità del glande. A volte i tempi si accorciano altre si allungano ma normalmente , in un periodo di circa 3 mesi, tutto ritorna nella norma. Consulti comunque il suo urologo di riferimento per la valutazione della corretta cicatrizzazione della ferita chirurgica.

cordiali saluti

Mauro Seveso
[#4] dopo  
Utente 571XXX

Iscritto dal 2008
vi ringrazio di cuore per le risposte che mi avete dato....mi avete tranquillizzato un pò...vorrei chiedervi un altra cosa, se posso...può essere che il problema da me sopra illustrato possa essere causato da qualche infiammazione della cicatrice??? perchè è proprio in quel posto, che durante il rapporto con la mia lei,sento di più la stimolazione...ps. cosa posso usare per casomai far passare questa infiammazione???? tantissimi saluti e un sincero grazie a voi tutti che svolgete un ottimo lavoro!!!!!!!
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
potrebbe essere anche questo il problema , ma , senza una valutazione clinica diretta, nessun medico serio può indicarle una terapia , anche aspecifica, pensando che sia quella corretta. Bisogna a questo punto almeno risentire il chirurgo che l'ha operata.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org


[#6] dopo  
Utente 571XXX

Iscritto dal 2008
la ringrazio dr. Beretta....provvederò subito a prendere appuntamento con il chirurgo che mi ha operato...appena ho delle novità vi informerò....grazie mille!!!siete delle splendide persone!!!