Utente 248XXX
Salve avrei bisogno del vostro aiuto, spiegherò brevemente la mia storia:
Ho 18 anni, vergine non riesco a scoprire il glande... il problema è che a pene eretto arrivo a scoprire un 90% - 95% insomma manca quasi nulla per portarlo sotto al glande ma quando ci provo è come se la pelle si girasse, però solo al lato destro ( scusate il pessimo italiano ), quando il pene è flaccido e provo a scoprirlo poi ho problemi a riportarlo coperto sono riuscito a scoprirlo tipo 3 volte però il problema è che rimane una parte della pelle del lato destro che è come se non scendesse.. il problema a ricoprirlo sembra non esserci o meglio senza difficoltà a pene eretto...
Stamattina mi sono accorto che ho una lieve curva, per farvi capire è tipo cosi' ( D ) cioè l'asta a sinistra è dritta poi a destra c'è una curva che porta il pene verso sinistra, però non è molto accentuata.. non credo superi i 30 gradi.
Però mentre provavo invano con i miei esercizi per scoprire il glande mi sono accorto che questa forma non è solo l'asta ad averla ma anche il glande.. ovvero la parte sinistra è normale poi la destra prende la forma a " D " .. praticamente normalmente il filetto dovrebbe creare una divisione del glande in 2 parti, sinistra e destra però a me la parte destra è + larga ( sempre del glande sto parlando ) rispetto alla sinistra, e credo sia questo il problema che porti alla difficoltà nel scoprire il glande, e che fà in modo che la parte destra si " arrotoli "..

Ora vorrei un vostro consiglio, tolto il vai dal medico perchè questo sarà fatto, ma per prepararmi mentalmente e fisicamente e capire il problema che ho e come si potrebbe risolvere vorrei il vostro aiuto... grazie dell'attenzione e scusatemi ancora per l'italiano.. ho molta ansia dato che questo problema mi affligge da molto, in attesa di una vostra risposta vi porgo i miei cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
gentile lettore,

la difficoltà a retrarre completamente la pelle può dipendere dalla scarsa elasticità del repuzio peraltro nemmeno così accentuato visto che riesce a scoprire quasi tutto il glande.

intanto la curvatura che riferisce del pene e/o del glande deve esser verificata dal medico per valutare e giudicare le eventuali indicazioni terapeutiche.

perciò semplicemente guardando il pene e valutando il prepuzio si capirà meglio.

purtroppo a distanza è impossibile giudicare.

ne parli con lo specialista andrologo e ci aggiorni

cordialità
[#2] dopo  


dal 2012
Grazie per la tempestiva risposta.. ma il fatto che a pene eretto quando provo a scoprirlo del tutto sento la pelle quasi " girarsi " e mi viene quasi istintivo ricoprirlo immediatamente è sintomo di cosa?
Inoltre potrebbe essere collegata questa piccola curvatura del glande con la difficoltà a scoprirlo del tutto?
Mi scusi per le domande a raffica ma come avrà notato l'ansia è molta.
[#3] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
gentile lettore,

la curvatura del pene può essere influente sulla difficoltà a scoprire il glande....aggiungo che il glande che si scopre con difficoltà può esser ipersensibile anche solo al tatto proprio per motivi di ipersensibilità.

perciò per esser corretti è opportuno contattare uno specialista.


cordialità
[#4] dopo  


dal 2012
Un ultima cosa poi prometto di non rubarle altro tempo, l'ipersensibilità come lei ha menzionato è un altro problema.. mi può suggerire metodo, modi e soluzioni siano essere naturali o farmaceutiche per combatterla?
cordiali saluti.
[#5] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
gentile lettore,

da un giusta valutazione del medico, nasce una buona cura.

perciò per l'eventuale ipersensibilità valuterà con il medico gli eventuali trattamenti esistenti.

cordialità