Utente 157XXX
Gentili Dott.ri Vi scrivo perchè vorrei alcuni chiarimenti per quanto riguarda EP;
sono un uomo di 35 anni, sposato da 4 e con un figlio, ho sempre sofferto di EP o almeno credo, Vi illustro un po' la mia storia sessuale: i miei primi rapporti piu' o meno verso i 16 anni sono stati sempre pieni di ansia e frettolosi. a 18 anni ho conosciuto una ragazza e sono rimasto con lei per circa 4 anni senza avere rapporti sex con penetrazione per suo volere, i nostri rapporti iniziavanio e finivano con i preliminari e con masturbazione, poi la storia è finita ed ho avuto solo qualche rapporto occasionale ma anche questi velocissimi. Anche adesso con mia moglie la situazione non è migliorata, per un periodo ho usato dei preservativi ritardanti solo cosi' riuscivo a durare circa 10-15 min, ma quando lo facciamo senza e un problema appena inizia la penetrazione avverto un imminente bisognio di eiaculare che con molta frustrazione non riesco a controllare, ed i nostri rapporti durano solo pochi minuti o a volte pochi secondi. Avendovi illustrato per grandi linee il mio problema vorrei sapere come muovermi visto che sono stufo di questa situazione ed ho intenzione di trovare una soluzione al mio problema. Ho sempre voglia di fare l'amore con mia moglie lei mi piace tantissimo, solo che poi tutto finisce subito mi piacerebbe per una volta fare l'amore e godermi ogni singolo momento riuscendo a controllare l'eiaculazione. Vorrei un Vostro parere Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
il più delle volte problemi eioaculatori che nascono con l' inizio della vita sessuale sono secondari a problemi psicogeni, per i quali sono possibili o rimedi farmacologici o psicologici a seconda della situazione. Più raramente vi sono problemi ormoonali, malformativi del pene odi infiammatori delle vie urinarie. Consulti collega dal vivo, e se vuole riferisca, che di qua non si riesce a dire di più.