Utente 190XXX
Buongiorno,
da oltre un anno cerchiamo un figlio con rapporti mirati. Dopo esami problematiche legate a mio marito che ha il seguente spermiogramma (WHO 2010) (effettuato due volte):
GIORNI ASTINENZA: 2
EIACULATO:
Concentrazione Spermatozoi: 32,2
N. totale spermatozoi: 77, 28
MOTILITA':
PR progressivi rapidi 18,1
NP non progressivi 2
Immobili 79,9
Velocità 17,5
TEST VITALITA' 41
il resto è ok (a detta dell'andrologo) ma MORFOLOGIA
Forme normali 3 (%)
GIUDIZIO CONCLUSIVO:
ASTENOTERATOZOOSPERMIA
Dopo visita andrologica riscontrato VARICOCELE. Consigliano di operare anche se ha 35 anni (!?) e non garantiscono miglioramento del liquido!
Domanda: Le varicocele se non operate possono influire comunque sul liquido seminale? O meglio, può migliorare la MOTILITA' indipendentemente dalle varicocele o sono strettamente correlati?
Io non ho problemi (accertato dopo esami mirati ma ho 35 anni). Se non volesse operarsi per il rischio di nessun giovamento e perdita di tempo (almeno 6, 8 mesi) si può migliorare lo spermiogramma con qualcosa di specifico?(farmaci o altro?).
L'unica possibilità di avere figli ad oggi con questa situazione è una IUI?

Grazie mille
Cordialità

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
gentile lettore,


i dati che riporta dimostrano un deficit di motilità e morfologia che merita attenzione e che può influire sulla possibilità di concepimento.
intanto è prevedibile che un miglioramento dello sperma può attendersi dopo almeno 3 meglio 6 mnesi dal'inntervento di varicocele.

essendo un intervento, anche a 35 anni, deve esser ben illustrato al paziente, per esempio considerando la volumetria testicolare , le vie seminali.

i farmaci per migliorare lo sperma devono esser ben bilanciati con i benefici e rischi per il paziente.....

ne parli con lo specialista.

cordialità
[#2] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signora,
una varicocele di grado elevato (dal III in su) riconosce il solo trattamento tramento chgirurgico che è efficace nell' aumentare la qualità del siminale nel 70% circa dei casi. L' età maschile c' entra poco o nulla con riuscita di intervento, piuttosto quella femminile, che a volte i periodi per ottenere miglioramento del liquido seminale sono maggiori di quelli indicati,. e dopo i 35 anni le signore hanno0 bruschi cali di fertuilita. Gradi inferiori di varicocele (I o II) sono clinicamente ininfluenti, e pertanto non sono soggetti a terapia chirurgica.
[#3] dopo  
Utente 190XXX

Iscritto dal 2011
Grazie per le risposte!

Dr. Cavallini, dunque lei dice che le varicocele sono da "operare" solo nel caso in cui siano dal III grado in su. Questo lo sapremo dopo ecocolordoppler della prossima settimana. Appurato che con l'intervento chirurgico avremmo un miglioramento (lei parla di aumento di qualità del 70% che è molto alto!) ....
- Supponiamo che le varicocele riscontrate fossero invece di I o II grado, (dove, lei sostiene, non conviene intervenire chirurgicamente) dunque come è possibile migliorare lo stato del liquido seminale e più specificatamente la MOTILITA' che come legge è davvero bassa?

- Le chiedo inoltre: visto lo spermiogramma di mio marito, ad oggi c'è la possibilità che io rimanga incinta naturalmente (considerando l'attuale stato di motilità, forme normali ed età mia?)
- Se è no, una IUI basterebbe nel realizzare una gravidanza?

Mi faccia sapere cosa ne pensa...

Grazie mille.

[#4] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Domande pertinenti:
70% è grossolanamente la media della letteratura che varia da un 55 a un 80 o giù di là.
Dal III in su? Non lodico mica solo io: è tutta la letteratura degli ultimi anni.
- Supponiamo che le varicocele riscontrate fossero invece di I o II grado: bisogna valutare livelli ormonali in base a quello si capisce cosa fare: da gonadotropine, ad antiossidanti, a fluidificanti, più le solite norme: o gfumo alimentazione ok.
-- Le chiedo inoltre: visto lo spermiogramma di mio marito, ad oggi c'è la possibilità che io rimanga incinta naturalmente (considerando l'attuale stato di motilità, forme normali ed età mia?) Dipende da quanto tempo cercate bimbo. Se più di un anno possibilità inferiori al 5% anno.
_ IUI: percentuale di successo 11% a tentativo: è quasi fissa questa percentuale nei vari centri. La legge 40 impopne di iniziare da IUI.
[#5] dopo  
Utente 190XXX

Iscritto dal 2011
Grazie...

Accidenti che doccia fredda è arrivata per noi con questi problemi di mio marito!
Il primo spermiogramma additura era peggio! Poi il secondo (con raccolta il loco piccola cura di selenio, zinco, maca), quello che ho scritto nel mio messaggio, riportava conclusione: ASTENOTERATOZOOSPERMIA.. Si pensava fosse solo un problema di motilità curabile con farmaci o integratori più specifici... Poi invece l'andrologo trova varicocele e consiglia intervento (pur non sapendo il grado!) e ci prescrive ecocolordoppler...
E' sì, più di un anno che cerchiamo di avere un bimbo...Dunque solo il 5 % circa di possibilità! Accidenti pochissime!
Sono sinceramente un po' demoralizzata perchè pensavo fosse meglio, più semplice e naturale!.. (anche l'11% con IUI è davvero poco!). E' dura...
Attendiamo esito ecocolordoppler per appurare il grado di varicocele e di conseguenza decidere l'iter da intraprendere...
Per adesso la ringrazio davvero molto.
Se vuole possiamo tenerci aggiornati sullo sviluppo della situazione...
A presto.
Cordialità
[#6] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Momento: esiste anche una gradazione clinica in tre gradi: ultimi due da operare, ikl primo il più delle volte no. Dipende da che ha palpato collega.
[#7] dopo  
Utente 190XXX

Iscritto dal 2011

la disgnosi dopo la visita dell'andrologo riporta:
- varicocele bilaterale (a sinistra più evidente e con lieve ipotrofia testicolare omolaterale). Si consiglia un eco color doppler testicolare..

Per quello volevo sapere se le varicocele e il liquido seminale sono strettamente correlati..
Cioè il liquido seminale non ha motilità a causa delle varicocele giusto..?

Grazie ancora..

Saluti
[#8] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
varicocele bilaterale (a sinistra più evidente e con lieve ipotrofia testicolare omolaterale). Si consiglia un eco color doppler testicolare.. ALLORA QUELLO E' DA OPERARE


Cioè il liquido seminale non ha motilità a causa delle varicocele giusto..? NO, SOLO NEL 70% DEI CASI, NEGLI ALTRI ESISTONO MALFORMAZIONI/NALFUNZIONAMENTI DEL TESTICOLO CHE NON SI VEDONO AI COMUNI ESAMI, E CHE IMPEDISCONO RIPRESA FUNZIONALE DOPO INTERVENTO.