Utente 864XXX
Gentili medici, sono una ragazza di 26 anni. 10 giorni fa mi sono sottoposta ad un trattamento IPL al viso (lumenis M22): in un'unica seduta il medico ha trattato couperose della zona T, peluria (baffetti e mento), e fotoinvecchiamento attraverso fotoringiovanimento su tutto il viso. Il problema è che sono passati 10 giorni dal trattamento ma la pelle del mio viso, soprattutto sulla zona T e sul mento, è più scura di prima (giallognola), e inoltre me la sento secca e come se tirasse. Per rendere l'idea la sensazione che avverto è quella che si può sentire dopo aver preso una pesante ustione solare.
Vorrei sapere se tutto questo è normale o se devo preoccuparmi!
In attesa di un riscontro, invio cordiali saluti.
Grazie
[#1] dopo  
Dr. Paolo Giovanni Arca
20% attività
0% attualità
12% socialità
OLBIA (SS)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2005
Salve,
La sensazione è normale, il colore brunastro è una leggera crosta, non la tolga e deterga la zona in maniera delicata. La disinfetti con un disinfettante non alcolico e la protegga con la protezione solare.
Senta comunque il collega e gli descriva le sue sensazioni.
Saluti
[#2] dopo  
Dr. Domenico Laquintana
24% attività
0% attualità
12% socialità
TROIA (FG)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
Gentile utente,

quello che accade, normalmente, dopo una seduta di luce pulsata medicale è esattamente quello che ha descritto. Il tessuto bersagliato dagli impulsi luminosi subisce un viraggio di colore verso una tonalità più scura. Nei giorni successivi i pigmenti colpiti (e divenuti più scuri) tendono a superficializzarsi e prima di venire eliminati formano una leggera crosta.

Tutto quello che ci riferisce sembra propendere per una buona efficacia del trattamento che ha subito.