Utente 230XXX
salve a tutti, mi scuso in anticipo per tutte le imprecisioni che ci saranno nella mia richiesta.
In breve, riguarda mio padre. Il medico di famiglia gli ha misurato la pressione la scorsa settimana dicendogli che era molto alta (sia la minima che la massima)...gli ha detto di bere, fumare e mangiare di meno e di prendere una pastiglia per tre giorni (non so come si chiami).
a distanza di una settimana l'ha rimisurata e la minima è nella norma...ma la alta è ancora alta.
perdonatemi, non ricordo i valori.
il medico gli ha ridetto di mangiare meno sale e fumare meno altrimenti rischia! ...ma lui lo sta facendo, solo che ora è preoccupato e sia io che mia madre gli abbiamo chiesto di farsi le analisi del sangue...solo che mio padre ha detto: "io non lo chiedo...il dottore è lui, deve dirmelo lui se devo farle"
siccome ho visto mio padre molto preoccupato...ora vi chiedo:
- è possibile che contuando un'alimentazione regolare ci voglia del tempo...più tempo, per regolarizzarla?
- qualora ci fossero altri problemi quali esami dovrebbe fare?
- se il medico gli ridà la pastiglia...è sicuro che non danneggi qualcos'altro...nel senso che vada ad influenzare negativamente qualcosa di cui non ci si accorge in assenza di analisi approfondite?
GRAZIE MILLE

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Guardi, data la sua eta' e' evidente che suo padre sia giovane. Il rischio di suo padre non e' nei farmaci che gli sono stati prescritti, ma nel continuare a fumare e nel mangiare salato.
Gli faccia presente che deve smettere subito oggi, non domani, riducendo così' il rischio di cancro, ictus ed infarto.
Arrivederci
cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  


dal 2012
salve e grazie per la risposta immediata!
in effetti mio padre ha 50 anni ma fuma da sempre! mangia anche molti salumi e beve più della media.
il problema è che pensa di prendere una pastiglia per abbassare la pressione pur continuando a mangiare, bere e fumare a suo piacimento! ma si può??
io vorrei dirgli di chiedere al medico di fare degli esami...ma non so quali!
se il medico non gli dice nulla...che posso fare io?
so per certo che mio padre si preoccupa e si agita molto...ma se non sente l'appoggio del medico di famiglia...lui si spazientisce e fa di testa sua!
vorrei evitare questo
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Se suo padre si comporta in modo così dissennato e cioè fuma ci,e una ciminiera, mangia e beve ciò che vuole gli esami sono totalmente inutili. Gli esami non curano.
Arrivederci
Cecchini
www.cecchinicuore.org