Utente 249XXX
Buona giornata

mi chiamo Enrico, ho 23 anni, sono alto 192 cm e peso 84 kg. Ho avuto un passato adolescenziale fra i 13 e i 17 anni in cui sono stato obeso( fino a pesare 140 kg) ma ho perso poi rapidamente peso fra i 17 e i 18 anni rggungendo il mio peso attuale grazie a una dieta autoimposta.

Ad ogni modo proprio a partire dai 17 anni ho notato che dietro il mio polpaccio sinistro stava comparendo quello che poi si è rivelato essere il rilievo chiaro di una vena varicosa. Questa vena con gli anni in qualche modo si è resa "più evidente" e ora è chiaramente visibile, con il suo rilievo per una lunghezza di circa 6 cm e una larghezza di circa 1,5 cm proprio dietro il mio polpaccio sinistro.

In seguito hanno cominciato a "farsi vedere" anche altre varici delle stesse dimensioni sulla gamba destra, e in particolare nell'interno coscia della gamba destra nonchè sulla parte interna del polpaccio destro(ossia sulla parte che guarda al polpaccio sinistro).

Ora , mi sono fatto visitare per questa cosa nel marzo del 2010 da un angiologo, il quale mi ha semplicemente detto che visto che non c'erano dolori non era operabile e che avrei solo mdovuto prendere certi accorgimenti.

Il problema ormai è abbastanza evidente. io continuo a non avere alcun tipo di dolore, ma il problema ESTETICO c'è eccome.

Ho 23 anni, non 60, e sinceramente mi sento a disagio a mostrare le gambe anche d'estate , e tendo ormai a non indossare più calzoncini corti.

Esiste una possibilità di eliminare le varici anche per esigenze estetiche?? come bisogna procedere? è pericoloso? che prezzo può avere un'operazione simile??

grazie mille.
ps( le vene varicose sono un dono ereditario di mia made, tanto che negli anni '70 mio nonno materno fu appunto operto per le vene varicose).

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
effettivamente la necessità di ricorrere ad un trattamento delle varici è generalmente meno sentita nel sesso maschile per la migliore tolleranza dei sintomi funzionali e la minore frequenza di esigenze estetiche.
Qualora tuttavia le manifestazioni assumano estensione di notevole evidenza, come quelle che descrive, entrano in gioco anche motivazioni legate ad una efficace prevenzione delle possibili future complicazioni della malattia varicosa (flebite, dermatite, ulcera, ecc.). Anche l'aspetto estetico, se determina disagio, va preso in considerazione.
E' opportuno che la sua condizione sia sottoposta ad un giudizio specialistico dal vivo, corredata di opportuna esplorazione strumentale (ecocolordoppler), per una precisa valutazione della effettiva necessità di intervento e per la scelta della metodica più indicata.