Utente 792XXX
Salve

Ho 22 anni. Durante un controllo andrologico nel 2008 mi è stato riscontrato : "T DX orizzontalizzato - T SN tende a risalire CIE - varico I". Il medico parlò di una mobilità dei testicoli in zona scrotale. Mi fu quindi consigliata una ecografia scrotale che evidenziò "a livello del plesso pampiniforme bilateralmente, presenza di minimo reflusso venoso soltanto durante la manovra di Valsalva".

Dopo un controllo effettuato quest'anno, mi viene consigliato di eseguire "Spermiogramma + Mini Percale (?)" e un nuovo Ecocolordoppler scrotale.

Mi chiedevo se la necessità di eseguire uno spermiogramma fosse legata alla mobilità testicolare o alla valutazione dell'evoluzione del minimo varicocele riscontrato qualche anno fa (per la quale penso basti l'ecografia).

Grazie per la disponibilità.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Caro utente non essendo nella testa del collega che la segue posso dire che personalmente lo spermiogramma lo consiglierei sia per il problema del varicocele sia per vedere lo stato di salute dei suoi testicoli in quanto è importante per poter intervenire in tempi qualora ci sia la necessità valutare la sua fertilità
[#2] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
gentile lettore,

è sempre consigliabile a tutti i imaschi di 20 anni di effettuare un controllo della fertilità e una visita andrologica.

nel suo caso specifico, la probabile ipermobilità testicolare e il varicocele da confermare ecograficamente sono gli unici elementi che meritano l'approfondimento mediante lo spermiogramma e il test al Percoll.


non indugi affatto....

se tutti gli uomini fossero così sensibili alla propria salute...!

cordialità