Utente 195XXX
Gentili dottori,
Premetto che sono un ragazzo di quasi 28 anni di corporatura robusta, o meglio dire un pò in sovrappeso, in quanto sono alto 1.75 e peso 88-90Kg. Faccio abbastanza regolarmente attività fisica (corsa,camminata,nuoto,e quando posso sci), oltre al fatto che non sono sedentario in quanto lavoro in agricoltura. In questi ultim mesi, in seguito a diversi controlli per riccorrenti epistssi nasali, ho ricominciato a controllare la mia pressione sanguigna scoprendo che quest'ultima, pur sapendo di avrla avuta sempre un pò sopra la norma, ha cominciato a raggiungere valori intorno ai 150-180 sistolica e 75-90 diastolica.
Così il medico mi ha prescritto una "ennesima" visita cardiologica con ECG,, dove finalmente questa nuova dottoressa, dicendo che avevo dei " complessi un pò troppo alti per la mia età"( non so casa voglia dire),ha richiesto un ecocardio color doppler per valutazione danno d'organo.Non so se è una fortuna o meno ma effetuando questo esame, il referto è stato in pochi termini, " tutto nella norma". La cardiologa nel contempo mi ha prescritto una pastiglia al giorno di "Lobivon" 5mg, che ormai prendo da 25 giorni. All'inizio sembrava che stava cominciando a funzionare, ma il problema si è ripresentato oggi in quanto ho riavuto una epistassi che non riuscivo a gestire, e quindi ho rimisurato la pressione ritrovandola a 155-75. Ora, aggiungendo che da parecchi anni avverto è ho constatato tramite un holter 24h di avere delle extrasistoli ventricolari, BEV, per le quali oltretutto avevo già richiesto un consulto, ma per comodità vi riscrivo il referto;( Sono stati rilevati 1573 BEV (freq. media 65 BEV/ora), una morfologia, distribuzione uniforme. 1573 singoli, 0 coppie e 0 salve. Sono stati rilevati 0 R su T.), sapendo che a causa di questi avevo effettuato una gastroscopia, nella quale mi era stata riscontrata una ernia iatale da scivolamento, esofagite da reflusso e helicobacter, per il quale ho effettuato 3 cicli di antibiotici per "espellerlo".Ho effetuato tantissime volte gli esami del sangue e delle urine, e negli ultimi compresi gli esami della funzionalità tiroidea, delle catecolamine etc etc; gli unici dati erano quelli riguardanti il gamma gt e il colesterolo che erano rispettivamente di 88 e 211, i quali sono stati confermati da una, o meglio 4 ecografie all'addome nelle quali mi hanno detto di avere il fegato "brillante"(le 4 ecografie le ho fatte in quanto ho 2 polipi di colesterina nella colecisti, il più grande di 4mm). Ho effettuato una ecografia della vescica e delle vie urinarie, tutto nella norma... Ho effetuato un rx torace,tutto nella norma. Posso solo aggiungere che i miei genitori prendono la pastiglia della pressione( mio padre ha 73 anni e la prende da 12 anni e mia madre ne ha 67 e la prende da 7 anni). Non so cos'altro aggiungere e vi chiedo un parere su come è possibile che a 28 anni,pur prendendo la pastiglia ho ancora la pressione alta. Grazie e scusate per la lughezza della mia richiesta

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Cominciamo con il dire che epistassi ed ipertensione NON hanno alcun nesso. Quindi lei misura la pressione quando ha epistassi e la trova un po' più alta perché vede sangue dal naso, e non viceversa.
Detto questo è probabile che lei abbia familiarità per ipertensione come riporta ed il fatto di essere un po' sovrappeso! Di mangiare un po' troppo ( vedi il fegato come dice lei brillante ed i calcoli della cistifellea), non le giova certo alla cura Dell ipertensione.
Inizi a mangiare senza sale, o meglio con il solo sale di cottura, a bere molta acqua e a ridurre il peso introducendo meno calorie. Fatto questo, se il valori pressori non fossero ancora accettabil, possono essere aggiunti altri farmaci al Lobvon
Arrivederci
Cecchini
Www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 195XXX

Iscritto dal 2011
Gentilissimo dott. Cecchini,
io misuro la pressione regolarmente e non solo quando mi esce sangue dal naso, ad esempio, in questo preciso momento a riposo e senza epistassi in corso, ho misurato 145 su 70. Abbiamo in casa uno sfigmomanometro digitale per poter misurare personalmente la pressione a mio padre, e fino ad ora si è rivelato estremamente preciso. Quello che mi dà da pensare è che il solo sale che uso è quello nella cottura della della pasta, acqua ne bevo a ettolitri, il caffè non ricordo che sapore abbia, non fumo, continuo ad avere dei valori pressori di questo tipo pur prendendo il nebivololo.
Come familiarità credo di avere solo mio padre, in quanto mia madre fino a 7 anni fa aveva il problema inverso, ossia pressione bassa e bradicardia. Dopo, in seguito ad una "angina"( se non ricordo male) le hanno prescritto la cardioaspirina. Mio padre è stato operato per un aneorisma aortico addominale( sottorenale), e prende regolarmente atenololo e pradif( che credo sia per la prostata). Quello che non continuo a capire io è come mai, oltre alla pressione sistolica sempre elevata, continuo ad avere queste fastidiosissime extrasistoli!? Quello che mi da da pensare è che avere questi disturbi a 28 anni e fare miriadi di esami che fortunatamente risultano positivi, extrasistoli ed ipertensione vengano trattate come due patologie diverse. C'è qualche altro accertamento che potrei effetuare? La ringrazio per la sua risposta e mi scuso per il mio protrasi di domande!.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Un esame che potrebbe essere molto utile per verificare i suoi valori pressori e' un Holter pressorio (ABPM), in modo da valutare il comportamento della sua pressione nell'arco delle 24 ore. Le extrasistoli ventricolari sono spesso presenti in soggetti ipertesi e la terapia con beta-bloccanti (in questo caso Lobivon) di solito ha il significato da una parte di controllare i valoroi della pressione e dall'altra ridurre le aritmie ventricolari. Tenga comunque presente che nell'holter cardiaco da lei eseguito le extrasistoli registrate non sono eccessivamente numerose e sono del tipo del tutto benigno (monomorfe, non precoci, non ripetitive,etc). Detto questo se fossero, come sembra, particolarmente fastidiose, puo' parlare con il suo medico per valutare la opportunita' di cambiare tipo di beta-bloccante.
Arrivederci
cecchini
www.cecchinicuore.org