Utente 249XXX
Egr. Dottore, mia madre ha 75 anni è stata operata il 28 aprile di "tunnel carpale". Il 1° maggio la mano operata (la destra) le si è palesemente gonfiata dal palmo alle dita e le è comparsa la febbre (38°C). Sul palmo della mano è comparso un evidente ematoma. E' stata quindi riportata lo steso giorno in clinica per una visita e qui ci hanno proposto di ricoverarla per sottoporla a cure antibiotiche. Ad oggi 3 maggio è ancora ricoverata con la mano gonfia e la febbre (i valori del sangue sono normali). Volevo saper, se possibile, se tra gli eventi post-operatori per interventi simili possono verificarsi tali conseguenze ed eventualmente che consiglio può darci. Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

certo, può verificarsi, anche se è un evento poco comune (l'ematoma).
Ancora meno comune è il rialzo febbrile.
Io non faccio neanche la terapia (nè la profilassi) antibiotica per questi interventi, proprio per sottolinearle l'estrema rarità di questa complicanza.

Buon pomjerriggio