Utente 250XXX
salve..sono un ragazzo di 21 anni e ormai mi sto portando avanti da molto questo problema.
ho avuto molte ragazze ma quando è ora di passare al sodo non riesco a mantenere la mia erezione.
questo problema si è manifestato con tutte tranne che con una e come potete ben immaginare sapete bene che questa, ogni volta è una grande umiliazione , e infatti ho troncato una storia stabile perchè non sapevo più che fare.
la cosa che mi fa pensare però è che con rapporti orali o masturbazioni la partner riesce a farmi venire un'erezione potente; però quando è giunto il momento di infilare il preservativo nel giro di qualche secondo tutto sparisce.
io vi ringrazio in anticipo per il servizio che state offrendo e spero che possiate darmi una mano perchè ormai sono veramente in crisi.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
caro utente le problematiche erettile sono molto varie, e possono dipendere da numerose cause, nel suo caso il fatto che ci siano delle normali erezione potrebbe escludere un problema organico e spingere verso un problema psicologico, però per averene la certezza andrebbe cmq eseguita una visita andrologica
[#2] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

oltre alle corrette indicazioni ricevute dal collega Quarto, che mi ha preceduto, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html .

Un cordiale saluto.
[#3] dopo  
Utente 250XXX

Iscritto dal 2012
vi ringrazio
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Fatta la valutazione andrologica poi, se lo ritiene utile, ci riaggiorni.

Ancora cordiali saluti.
[#5] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Caro Ragazzo,
mi associo ai colleghi andrologi nella risposta.
la valutazione adrologica e la diagnosi certa conseguente, ha il duplice scopo di evitare di amplificare quote d'ansia, che da quello che leggo le fanno già compagnia e di dirle di che si tratta realmente.
Quando la problematica erettiva è situazionale, si manifetsa cioè con alcune donne e pratiche ed altre no, si propende per un etiologia psicogena.
Per confermarla, si dovranno escludere le cause organiche , con l'andrologo, poi con uno psicologo, perfezionato in sessuologia clinica, investigare le cause "altre" , correlate al disagio sessuologico, che siano psichice, relazionali, da ansia da prestazione, da cattivo apprendimento sessuale, ecc...
Le allego, qualche articolo, per approfondimenti.


http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/1929/Mancanza-d-erezione-il-sintomo-va-sempre-tolto-o-talvolta-mantenuto

http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/1593/Mancanza-d-erezione-10-cose-da-sapere

http://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/1225-deficit-erettile-problema-coppia-ruolo-partner.html