Utente 224XXX
Buongiorno dottori, vi scrivo perchè ho un grosso dubbio. Io e mia moglie stiamo cercando una gravidanza e siamo seguiti in un centro PMA a causa di una mio severo problema spermatico. Nello specifico, abbiamo già fatto un tentativo ICSI con 3 embrioni piantati ma con beta negative. Siamo a ridosso di un nuovo tentativo, ma leggendo in internet ho scoperto che oltre alla ICSI esiste la tecnica IMSI. Siccome i miei valori spermatici sono abbastanza disastrosi (7 ml, di spermatozoi con il 90% di forme anomale...) mi chiedevo se la tecnica IMSI dia un concreto vantaggio rispetto alla più "comune" ICSI o siamo là come percentuali di riuscita.

Vi ringrazio per le cortesi risposte

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

la cosa migliore è che si consulti con il centro di riproduzione infatti per IMSI (Intracytoplasmic Morfologically selected Sperm Injection), si intende una particolare tecnica ICSI in cui lo spermatozoo da iniettare all’interno dell’ovocita viene selezionato mediante alti ingrandimenti microscopici (x 6600), normalmente non utilizzati nella pratica clinica (x 400). La IMSI, cioè la ICSI in cui lo spermatozoo è selezionato morfologicamente, si è dimostrata utile soprattutto in quelle coppie che hanno alle spalle ripetuti fallimenti con la tecnica ICSI.

Cordiali saluti