Utente 250XXX
Salve a tutti, e grazie in anticipo per la cortesia con cui mi risponderete.
Io ho quasi 19 anni e sono fidanzato con la stessa ragazza dal terzo anno di liceo (mia compagna di classe), quindi stiamo insieme da 3 anni e mezzo ormai.
Dato che siamo due ragazzi molto saggi (ritengo), abbiamo tranquillamente fatto a meno del sesso fino ad ora, in quanto la nostra relazione va alla grande, siamo sempre d'accordo e ci piaciamo molto (senza per forza esercitare pratiche sessuali).
Credo che comunque dato che eravamo molto giovani all'inizio non abbiamo avuto bisogno del sesso fino ad ora...
Adesso ormai il desiderio sessuale è arrivato ad un punto abbastanza elevato: fino ad ora ci siamo semplicemente coccolati, baciati animatamente anche nudi e appena toccati le parti intime (senza masturbarci), e questo, unito con una pratica giornaliera della masturbazione da parte mia, mi lasciava appagato.
Ultimamente però anche durante mie "pratiche", la mia erezione dura pochissimi secondi: se mentre il pene è eretto, smetto di massaggiarlo, dopo una trentina di secondi comincia a ritornare alla forma normale.
Oggi pomeriggio infine io e la mia ragazzia ci siamo visti e ci siamo decisi a provare a fare l'amore, e quando sono giunto all'erezione e dovevo applicare il preservativo, dopo pochissimi secondi il pene si è irrimediabilmente afflosciato.
Confesso che ero un poco in ansia, ma che volevo con tutto me stesso fare l'amore; è stata questa disfunzione ad impedircelo.
Volevo sapere se comunque masturbarmi renda più brevi le mie erezioni, in quando spesso magari mi masturbo e arrivo all'eiaculazione soltanto in 4-5 minuti, e se quindi sarebbe conveniente, per avere un normale funzionamente del pene durante il rapporto, diminuire la frequenza di masturbazione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

lasci perdere la frequenza della masturbazione che nulla ha a che vedere con i suoi attuali problemi sessuali che potrebbero essere legati solo a fattori ansiogeni ed altro.

Senta ora in primis il suo medico di fiducia e poi eventualmente anche il suo andrologo, se presente.

Nel frattempo ancora, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html .

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
caro utente la masturbazione non rende le erezioni più brevi va detto che avvedo lei delle erezioni normali e non essendo successo alcun trauma fisico imparante si può ipotizzare che il problema sia solo di tipo psicologico legata ad una cosiddetta ansia da prestazione
[#3] dopo  
Utente 250XXX

Iscritto dal 2012
Grazie ad entrambi, vedrò allora di concentrarmi più sulla calma e sulla tranquillità senza lasciarmi trasportare troppo dall'ansia la prossima volta.
[#4] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile Ragazzo,
la saggezza ed il decidere di fare a meno della sessualità, mi sembrano dei buoni presupposti da cui partire.
Gli esseri umani, non possono fare a meno della sessualità, non è opzionale nella vita di tutti, ma appartiene alle necessità psico-corporee, poi la religione, l'educazione ed altro, la procastinano o la rendono inaccessibile.
La prima volta è sempre molto ansiogena, per entrambi i partners, per di più amplificata dall'inesperienza e dal senso di colpa per l'autoerotismo.
L'autoerotismo non correla con problematiche erettive, ma eventualmente con possibili sensi di colpa.

Le allego qualche articolo per pprofondimenti.

http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/1593/Mancanza-d-erezione-10-cose-da-sapere

http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/1336/Verginita-parte-seconda-dalla-parte-dell-uomo


http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/1150/Autoerotismo-e-sensi-di-colpa
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Fatta la valutazione andrologica, comunque poi ci aggiorni, se lo desidera.