Utente 246XXX
buongiorno, vorrei chiedere un vostro parere.
mio padre è un dializzato da molti anni a causa di una malattia rara detta malatti di vegener. aspettava un trapianto e quindi faceva tutti gli esami. dall'ultima tac è risultato che nei reni ci sono delle cisti, e che ad un rene in particolare bisognava asportarle. si è operato 2 mesi fa, asportando tutto il rene. fatto l'esame istologico è risultato un carcinoma a cellule chiare localizzato. il medico disse che non c'erano problemi perchè il rene essendo un tessuto morto nn ha dato la possibilità di far espandere il carcinoma. però ci ha consigliato per stare tranquilli un esame oncologico. ha fatto l'esame dall'oncologo che ha confemato la diagnosi e ha consigliato di fare una risonanza magnetica al femore. ora vorrei capire se era solo localizzato perchè ora fare anche questo esame, ci sono rischi?

grazie in anticipo della risposta
[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile Signore,
purtroppo lei non ci fornisce sufficienti dettagli su quale sia questo "esame oncologico" eseguito (presumo una scintigrafia ossea?, una PET?) in base alla quale è stato poi chiesto l'approfondimento diagnostico sul femore. In ogni caso, il rilievo occasionale del piccolo tumore del rene impone l'esecuzione di esami di controllo (follow-up) dal punto di vista oncologico, che vanno comunque a coincidere con i vari esami cui suo padre certamente esegue in quanto dializzato cronico in attesa di trapianto.

Saluti