Utente 223XXX
Gentili medici

Come avete ben capito dalle numerose richieste inviate, soffro di una grave disfunzione erettile e sono anche iperteso.
Ho inoltre una prostatite cronica di grado moderato e sono un soggetto tendenzialmente ansioso.

OGGETTO DEL CONSULTO:
Sollecitando per molti minuti il pene manualmente non ottengo minime tumescenze in assenza di stimoli erotici visivi.
In presenza di stimoli erotici ottengo invece delle lievi tumescenze che aumentano leggermente se prendo prima il Cialis, così posso eiaculare.
Queste semierezioni cessano se termino la sollecitazione manuale del pene anche se persistono gli stimoli erotici e sono molto più difficoltose nella posizione sdraiato di pancia.
Non ho erezioni notturne valide a quello che percepisco e non ho erezioni potenzialmente sufficienti per una penetrazione neppure con tutte le pasticche sperimentate a differenza delle prime volte che funzionavano, quindi..... niente donne!

DOMANDE:
Potete darmi delle spiegazioni al fatto che stimolando manualmente il pene non ottengo minime tumescenze, cosa che invece ottenevo da ragazzetto anche in assenza di stimoli erotici (si alzava anche quando mi facevo il bidet pur pensando ad altre cose)?
Secondo voi c'entra più la prostata ingrossata o l' ipertensione arteriosa?

Poi vorrei sapere perche quando mi masturbo e riesco ad eiaculare esce lo sperma denso color bianco opalescente (tipo latte annacquato) e vi sono dei grumi simili a quelli del gel di aloe (se avete mai visto tale succo), anche dopo diversi giorni di astinenza, ma quando mi capitano delle polluzioni mattutine lo sperma invece è sempre giallo trasparente, cioè molto simile al muco nasale (scusate), di consistenza gelatinosa e meno fluida e quelle mattine ho bruciori alla punta del glande.

Cordiali Saluti e grazie in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.le utente

la stimolazione manuale può non dare tumescenza del pene se non accompagnata da una buona libido, mentre per le caratteristiche macroscopiche del suo liquido seminale che peraltro sembrerebbero normali dalla sua descrizione, servirebbe eseguire un esame del liquido seminale e successivamente confrontarsi con lo specialista di riferimento.

Un cordiale saluto
[#2] dopo  


dal 2012
Grazie Dottor Maretti

Avere la prostata ingrossata quanto influisce sull' ererzione?
Il mio andrologo mi ha detto che alla mia età influisce più dell' ipertensione, Lei cosa ne pensa?
Ho sentito di tanta gente con dei bruciorini urinari e una certa disfunzione erettile ed era la prostata la causa di tutto questo e mi sembra un problema frequentissimo.
[#3] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Gentile utente,
1) Il volume prostatico non influisce sulla qualità dell'erezione e sull'aspetto del liquido seminale al contrario di episodi infettivo/infiammatori di questa ghiandola.
2) L'ipertensione se ben controllata agisce poco sulla sfera sessuale al contrario di alcuni tipi di farmaci anti-ipertensivi.
3) Le infiammazioni alla prostata in genere non causano disfunzione erettile al massimo possono causare eiaculazione precoce.
[#4] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
All'età di 33 anni nè il volume prostatico nè l'eventuale infezione può influire sulla disfunzione erettile se non da un punto di vista psicologico.

Cordialità