Utente 215XXX
Salve, scrivo per avere un consulto circa la situazione che sta interessando mia mamma 63enne. Ormai da qualche mese (più o meno agosto 2011) avvertiva disturbi allo stomaco (dolore e difficoltà di svuotamento, nonchè reflusso), fintanto che si è decisa a fare una gastroscopia in data 20.04.2012 il cui esito recita così:
Esofago: ben canalizzato, mucosa di aspetto normale,peristalsi valida, stria Z a 38 cm. dall'arcata dentale.
Stomaco: la mucosa del fondo, del corpo appare iperemica ed edematosa con pliche gastriche ipertrofiche e mal distensibili (eseguite biopsie per tipizzazione istologica). La mucosa dell'antro gastrico appare nella norma per colorito e vascolarizzazione.
Duodeno: Normale la mucosa bulbare e della seconda porzione duodenale.

Diagnosi: ipertrofia delle pliche gastriche in attesa di tipizzazione istologica.

A prima vista sembrava una gastrite....tuttavia il referto istologico ha completamente stravolto il quadro:
campione biologico: stomaco fondo
diagnosi: i frustoli di mucosa gastrica in esame si caratterizzano per la presenza a livello del chorion di piccoli aggregati di elementi epiteliali monoformi con nucleo rotondeggiante e talora psudoinclusi citoplasmatici.
Tali cellule alle indagini immunoistochimiche hanno evidenziato positività per ck7 e recettori per estrogeni.
Il quadro appare compatibile con un interessamento gastrico da carcinoma lobulare della mammella.
Aggiungo che lei fu operata per k alla mammella nel 2003 seguito da chemio e radioterapia, nonchè da trattamento quinquennale con arimidex.
gli ultimi esami di controllo li ha effettuati a dicembre 2011, quali ecografia addome (tutto nella norma), esami del sangue con markers tumorali (cea e ca 15.3) e profilo epatico (tutto nella norma), a ottobre 2011 ha effettuato la mammografia (al seno sano, posto che nel 2003 fu mastectomizzata) e l'ecografia bilaterale (tutto nella norma.
Sulla base del referto istologico delle biopsie allo stomaco, trattasi al 100% di cellule tumorali maligne?
E' chiaro che abbiamo già contattato l'oncologo che la segue e siamo in attesa di poter effettuare una tac, dopo di che vedremo sul da farsi...l'onoclogo (l'ultima visita con lui risale al 29.02.2012 e trovando la mamma in buone condizioni, visti anche gli esami nella norma ha fissato il prossimo appuntamento per novembre!) si è mostrato titubante al referto istologico....io sono molto in ansia e ho paura per mamma. Cercavo di capire se la positività al ck7 può essere riscontrata anche su cellule benigne, oppure si tratta senza ombra di dubbio di metastasi da k alla mammella? Vi sarei estremamente grata di una gentile risposta! Saluti
[#1] dopo  
Dr. Vito Barbieri
32% attività
16% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
in questi casi, considerato che tutto è possibile con le neoplasie mammarie, e considerato che un referto istologico è stato posto nero su bianco, in genere si procede con un "consulto vetrini", in modo che un altro patologo possa esprimersi sullo stesso quadro. Intanto, giustamente l'oncologo procede con la TC per verificare la presenza di immagini sospette sullo somaco o altrove. In caso di TC negativa, un interessamento circoscritto della mucosa dello stomaco, per quanto raro, ancora radiologicamente non visibile non può essere escluso. Quindi il passo rilevante sarebbe rappresentato dal "consulto istologico", come dicevo sopra.
Cordiali Saluti
[#2] dopo  
Utente 215XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazie per la gentile risposta. Abbiamo eseguito nuovi esami del sangue e risultano essere quasi nella norma, nels senso che è presente una lievissima anemia, e il cea ha subito una lieve alterazione, ossia è pari a 5.6. Per il resto tutti gli altri markers quali ca 19.9, ferritina, alfatetoproteina sono tutti nella norma...insomma, speriamo sia limitato esclusivamente allo stomaco e si tratterà di conseguenza. Gli oncologi che la seguono hanno preferito optare per una PET anzichè per una TC e siamo in attesa di poter effettuare l'esame. Incrociamo le dita...grazie ancora, saluti.
[#3] dopo  
Dr. Vito Barbieri
32% attività
16% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
La PET va benissimo. Solo in caso di captazioni sospette in aree non ben definbili anatomicamente (giacchè la PET rileva captazioni relative ad anomalie del metabolismo glicidico) eventualmente potrebbe essere necessaria una verifica TC.
...come lei ben dice "è il caso di incrociare le dita".
[#4] dopo  
Utente 215XXX

Iscritto dal 2011
Salve, in attesa della pet prevista per il 29 giugno, nel frattempo siamo riusciti ad effettuare la tc con e senza mdc. Il referto (ometto la trascrizione delle parti che risultano nella norma) recita così:

tc cerebrale tutto nella norma, idem tc torace.
tc addome sup. e inf.: l'esame dimostra ispessimento diffuso delle pareti dello stomaco con assenza o marcata riduzione della normale plicatura mucosa come da possibile infiltrazione; si riconosce inoltre una raccolta nella parte esterna della parete gastrica posteriormente tra il fondo e il corpo gastrico di circa 35x17 mm. il fegato presenta due formazioni ipodense riferibili ad angiomi cavernosi. e una formazione ipodensa e marcatamente iperdensa al mdc compatibile con angioma capillare o iperpasia focale nodulare. una piccola artrosi si rileva in prossimità della clavicola e una piccola area di addensamento della struttura ossea nell'ala iliaca destra in prossimità dell'articolazione col sacro di dubbio significato patologico.

E' chiaro che anche l'oncologo ha già visto il referto e si dice piuttosto tranquillo, tanto che ha detto di aspettare l'esito della pet a fine giugno.

Mi vengono in mente tante domande, che a volte sono ossessive e probabilmente per voi anche banali....ne faccio solo una generica....cosa ne pensa del referto della tc? da questo quadro cosa sembra derivare (mi sembra abbastanza chiaro che ci sia il problema!) in termini di gravità?
Grazie, cordiali saluti
[#5] dopo  
Dr. Vito Barbieri
32% attività
16% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
mi permetto di notare che qualcosa di rilevante nella TC viene indicato soprattutto nella parte in cui riporta "ispessimento diffuso delle pareti dello stomaco con assenza o marcata riduzione della normale plicatura mucosa come da possibile infiltrazione; si riconosce inoltre una raccolta nella parte esterna della parete gastrica posteriormente tra il fondo e il corpo gastrico di circa 35x17 mm.". Direi che tutta la situazione, con tanto di immagini TC merita un consulto di persona. La PET può chiarire meglio se vi è altro in altre parti del corpo e sarebbe ideale poterla effettuare prima possibile.
In ogni caso una decisione, che porti ad un indirizzo terapeutico, sarebbe da prendere quanto prima.
Cordiali Saluti
[#6] dopo  
Utente 215XXX

Iscritto dal 2011
Grazie dott. barbieri, certo, lunedi l'oncologo visionerà la tac e prenderà contatti con il chirurgo in modo da predisporre subito un intervento di gastrectomia....quanto alla pet...è possibile che dalla tac qualcosa non si veda, oltre quello che si è già visto? gli altri organi sembrano liberi da malattia, e anche tutti gli altri esami eseguiti compresi markers, emocromo, profilo epatico e profilo renale, sembrano essere buoni senza alcuna alterazione di cattivo funzionamento!!! Spero vada tutto per il meglio e che con l'intervento chirurgico e magari con terapia adiuvante il problema si elimini!!! Grazie ancora, saluti
[#7] dopo  
Dr. Vito Barbieri
32% attività
16% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Naturalmente le auguro che non ci siano altre sedi di malattia, la PET comunque serve a trovare ulteriore rassicurazione sull'assenza di altro.
[#8] dopo  
Utente 215XXX

Iscritto dal 2011
Salve dotto barbieri, avrei una curiosità....quando si parla di "raccolta nella parte esterna della parete gastrica posteriormente tra il fondo e il corpo gastrico di circa 35x17 mm" a cosa si fa riferimento? Cioè in gergo medico, cosa è una "raccolta"? Grazie, la terrò aggiornata!
[#9] dopo  
Dr. Vito Barbieri
32% attività
16% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Qesta "raccolta" corrisponde ad un area sulla parete esterna dello stomaco con una parte centrale il cui contenuto appare liquido o semiliquido. Può significare tante cose, in oncologia queste aree vengono esaminate con attenzione perchè potrebbero rappresentare del tessuto tumorale molto proliferante, tanto che la parte centrale va incontro a "necrosi" (autodistruzione) per mancanza di nutrimento proprio nella parte centrale dove le cellule si ammassano come una folla impazzita in una piccola piazza (chi sta in periferia resiste, chi sta al centro non riesce neanche a respirare o viene travolto dalla pressione di quelli che stanno intorno).
Questo non significa che se si tratta di una massa tumorale questa si autoelimina, poichè la periferia sopravvive e continua a crescere.
[#10] dopo  
Utente 215XXX

Iscritto dal 2011
Ok ho capito anche se solo in parte, poiché lei parla di area centrale liquida o semi liquida che va incontro a necrosi. Ecco, questo e' sempre così quando si parla di raccolta, oppure si riferisce al caso da me sopra riportato? Poiché l'esito della tc non parla di consistenza ne di area centrale! Grazie e scusi se tendo ad approfondire sempre tutto, ma a parte l'interesse personale mi spinge una forte passione x la materia! Un'altra cosa, premesso che tutti gli esami del sangue compresi i markers, profilo epatico e renale sono abbastanza buoni e le condizioni generali di mamma sono abbastanza buone, si alimenta (anche se in quantità ridotte rispetto a prima) regolarmente, fa tanta attività fisica e ha tantissima energia, potrebbe essere un fattore positivo, oppure non c'entra alcunché? Ancora grazie.
[#11] dopo  
Dr. Vito Barbieri
32% attività
16% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
una "raccolta" deve per forza essere fatta di materiale meno consistente di quello che lo circonda. In questo caso questo materiale si trova nello spessore esterno della parete dello stomaco, quindi non può venire dall'interno bensi si è formato con i meccanismi che ho cercato di spiegare (fenomeno che in linguaggio scientifico si definisce colliquazione). Inevitabilmente per spiegare a chi non è nella professione medica bisogna introdurre altri termini, che su di un referto TC non sono spiegati perchè il referto è diretto a medici.
Attenda ora che gli oncologi che hanno in cura sua madre valutino tutto l'insieme della situazione così come la possono vedere da vicino, per decidere come procedere.
Le condizioni generali buone di sua madre sono un fattore favorevole.
Cordiali Saluti
[#12] dopo  
Utente 215XXX

Iscritto dal 2011
gentilissimo...grazie ancora!
Vorrei chiederle un'informazione....mia mamma da stamattina accusa prurito e orticaria prevalentemente nel petto, nella pancia e nella schiena....sembrerebbe una forma allergica (premetto che lei soffre di allergie a diversi pollini e normalmente le tratta con aerius)....ha preso una pastiglia di aerius dopo pranzo ma adesso sta ritornando il fastidio....chiedo se è una situazione correlata al suo problema, oppure è a se stante? nel caso peggiorasse può prendere un bentelan? grazie
[#13] dopo  
Utente 215XXX

Iscritto dal 2011
Salve dott. Barbieri, la aggiorno, poichè in seguito a una riunione dell'equipe dell'oncologia medica e del chirurgo interessato per visionare le immagini della tc eseguita da mia mamma e decidere sul da farsi, si è optato nell'aspettare l'esecuzione della pet fissata per il 29 giugno. Non ho avuto modo di parlare direttamente con la dottoressa per chiedere un pò la situazione, ma loro si dicono tranquilli. Secondo lei per quale motivo vogliono aspettare l'esecuzione della pet? non sarebbe troppo attendere un altro mese? Grazie per la disponibilità. Saluti