Utente 250XXX
Salve.
A fine febbraio 2011 persi prima 5 kg, poi 6 kg in 1 settimana.
Iniziai ad avere problemi di stitichezza, con feci di tipo caprino. Iniziai a sentire il bisogno di mangiare leggero. Poco dopo cominciai a realizzare anche una certa affaticabilità: stanchezza nel camminare a lungo o in salita, sollevare piccoli pesi, stare in piedi a lavare. Dopo pranzo, febbricola.
A maggio iniziai ad avvertire un senso di irritazione alla base della gola ed una linea di peso sopra le spalle.
I medici consultati, a partire dal mio medico di base, imputavano tutto a stress e mi invitavano ad avere un atteggiamento più tranquillo con il cibo. Analisi ed ecoaddome non avevano dato risultati di rilievo.
A fine maggio il senso di stanchezza aumentò. Dopo una cena abbondante ebbi un violento episodio diarroico la notte. Il mio malessere divenne evidente alle persone che incontravo. Episodi di tachicardia e brevi mancamenti. L'irritazione alla gola riprese più accentuata con un focolaio maggiore verso destra. Scesi a 50 kg (da 65 iniziali!) e mi ritrovai un un centro medico. ECG lieve ritardo, ecocardio nella norma. EGDS: MRGE. Colonscopia: nulla fino alla fessura splenica (non riuscirono ad andare oltre). Clisma opaco: dolicocolon. (Ho familiarità con cancro colon (padre) e tumore stomaco (cugina materna, deceduta). Dimessa con Pantopan ed invito rivolgersi neurologo.
Durante l'EGDS sentii dolore alla base del collo sulla destra. Avvertii il dolore almeno fino al giorno dopo.
La mia dieta subì una riduzione. Sentivo irritato il lato destro della gola. Iniziai ad evitare bevande calde, succhi di frutta "acidi" (ora eliminati tutti), frutta limitata a pere e mele. Iniziai a mangiare in bianco. Quando mangiavo sentivo tipo formicolio o gorgoglio nella spalla destra.
In agosto il fastidio a lato della gola divenne dolore con senso di raschiamento mentre mangiavo. Il dolore era riflesso dentro l'orecchio.
Quando mangiavo sentivo "peso" dietro le spalle.
In settembre sentii come una lacerazione che si allargasse mentre parlavo.
La parte iniziò a dolere anche al movimento o portando pesi (borsa) sulla spalla destra.
Varie visite ORL con laringoscopia:nulla.
Il dolore si estese a sinistra. Iniziai a temere un tumore esofago non diagnosticato per via della posizione all'inizio del tubo.
A febbraio nuova EGDS. Reflusso biliare e gastrite antrale superficiale.
In serata mentre cenavo sentii come un'esplosione dietro le spalle ed anche davanti sullo sterno. Il dolore rimase per tutta la notte.
Ora vivo con un senso di peso e dolore fisso sulle spalle che aumenta quando mangio. Ho fatica a lavare i piatti, rifare il letto.
Il dolore alla base del collo sulla destra è fisso ed in aumento giorno dopo giorno, esaltato al movimento e quando parlo (tendo a tacere). Dolore alla deglutizione a vuoto. Sensibile alle bevande fredde (evito le calde). Vita sociale a zero. Guardaroba inutilizzabile. Ancora temo tumore non diagnosticato. (Fatto TAC, RMN).
[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Gentile signora,
oltre alle difficoltà digestive legate al dolicocolon, le riferisco che
i suoi disturbi alla gola sono legati al Reflusso gastroesofageo che, evinco dal suo scritto,
non viene trattato farmacologicamente.

Ne parli con il curante.
[#2] dopo  
Utente 250XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio per la cortese risposta.
In effetti eseguii un primo ciclo con Pantopan, senza nessun miglioramento.

Da 26 giorni sto assumendo (su indicazione del gastroenterologo)
Pariet 20 al mattino
Levobren 15gt prima di pranzo e cena
Riopan 1 bustina dopo cena

Non ho avvertito miglioramenti.

Anzi, qualsiasi cosa mangi l'ho subito in gola. All'altezza dello sterno ho l'impressione che l'esofago lavori all'incontrario, con singulti che vanno in su subito dopo mangiato.
Il dolore alla gola mi ha sempre dato e mi dà la sensazione di una ferita. All'inizio ad ogni deglutizione a vuoto o anche bevendo acqua emettevo muco. In seguito il muco è anche uscito striato di sangue. Ora il muco mi sembra diminuito (o forse lo deglutisco senza rendermene conto), ma il dolore si è intensificato su tuuta la linea all'altezza del giugulo ed a sx.
Se anche vi fosse stata un'esofagite l'EGDS avrebbe dovuto diagnosticarla?

Un'altra cosa che mi preoccupa e m'invalida è il costante senso di peso e/o dolore alle spalle che diventa bruciore se, p.es., impegnata in un lavoro al computer. So che la pirosi retrosternale è associata ad EGDS. Ma qui avverto peso o dolore. Mi sembra anche diminuita la mia capacità di immissione polmonare. Inoltre mi preoccupa la progressione di tutto ciò.
Prima semplice irritazione alla base della gola e lieve linea di peso dietro le spalle, alle quali avevo dato caso a malapena, per poi evolvere gradualmente in dolore/bruciore sempre presenti e fortemente invalidanti.
Se vi fosse stato qualcosa al polmone, la rx torace o la TAC torace avrebbero dovuto rilevarlo?

Ancora la diagnosi di MRGE credo non spieghi il dimagrimento repentino, praticamente 11 kg in 2 settimane che sembra troppo da spiegare con stress.
Senza il dimagrimento fin dal principio mi sarei preoccupata di meno.

Grazie di nuovo.

[#3] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Le rispondo in ordine.

L'EGDS avrebbe senz'altro visto una eventuale sofagite.

La TAC torace avrebbe notato eventuali lesioni espansive,

ma un dimagrimento repentino, se non legato a riduzione dell'apporto alimentare deve trovare una spiegazione clinica, e per questo deve affrontare un iter diagnostico corretto magari con l'ausilio di un gastroenterologo.

Saluti
[#4] dopo  
Utente 250XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio per le risposte.
Ma la mia sintomatologia può implicare anche altro dal reflusso gastroesofageo?

Dovrei effettuare altre indagini?
[#5] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
La risposta è proprio quanto le ho riferito nella mia ultima replica#3 a proposito del dimagrimento.
[#6] dopo  
Utente 250XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio.

Nè il mio medico di base nè alcuno degli specialisti (internisti o gastroenterologi) cui mi sono rivolta ha affrontato il problema del mio dimagrimento in modo organico.
E non so più a chi rivolgermi.
A meno di rivolgermi ad un altro gastroenterologo. E mi sembra di settorializzarmi di mia iniziativa.

Oramai ascoltano i miei sintomi con scetticismo e riferiscono tutto a MRGE sulla base della precedente EGDS.

Anche se piccole lesioni possono non essere viste (A.Battocchia Le malattie dell'esofago: diagnosi e terapia Ed.Laterza).

Le cure non danno miglioramenti ed i sintomi peggiorano.

Anche la TAC torace potrebbe dare falsi negativi per lesioni piccole, immagino.
[#7] dopo  
Utente 250XXX

Iscritto dal 2012
Oramai mangio sempre meno.

Il peso oppressivo dietro le spalle oramai è sempre presente, ma diventa sempre più insopportabile quando mangio e devo smettere.

Oggi ho mangiato riso e sembrava stazionare/raccogliersi nel punto dove sento dolore.

Feci anche una rx con gastrografin, la volevo ripetere con solfato di bario, ma un gastroenterologo non lo ritenne opportuno dicendo che era la stessa cosa.

[#8] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Mi rendo conto di queste sue difficoltà,
ma a questo punto le occore un medico "sul campo"
che le dia le certezze che lei merita di avere!

Potrebbe consigliarsi, se non lo ha già fatto, con il suo medico curante per una scelta opportuna!
[#9] dopo  
Utente 250XXX

Iscritto dal 2012
Dal mio medico curante non ho altre indicazioni.
Dice che ho fatto quanto dovevo fare.

Stamane ho cacciato dalla gola un grumo di sangue (era più sangue che muco) e mi sono rivolta al medico che mi ha esaminato la gola concludendo che non vedeva una situazione che giustificasse quell'emissione di sangue.

Se vado da un gastroenterologo o otorino sulla base della precedente gastroscopia mi danno cure per reflusso o mi consigliano cure per la depressione.

I diverticoli danno dolore? Oggi ho sentito il cibo proprio fermarsi e tappezzare la zona che mi fa più male sulla destra.
Il gastroenterologo mi dice che se vi fosse stato un diverticolo l'avrebbe visto.

Grazie
[#10] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Il gastroenterologo ha ragione.

Sull'esame del cavo orofaringeo non posso dirle nulla poichè occorre vedere per giudicare.

Cordialmente