Utente 560XXX
Il mio acufene (sx, continuo e non forte) aumenta e diminuisce dandomi alcuni giorni false speranze (dai che passa del tutto) .. è una brutta bestia.

Ieri ero dal dentista e ho chiesto anche un suo parere .. mi ha guardato bene la mandibola e secondo lui la chiusura è ok.

Mi è venuto in mente pero' dei denti del giudizio...ne ho 3 che premono e che a suo tempo mi disse di tenere li fino a che non mi avrebbero dato problemi.

Gliel'ho detto e mi ha confermato che "potrebbe essere quello".

Ho trovato sul vostro sito questa testimonianza:

http://www.medicitalia.it/02it/consulto.asp?idpost=5734

ma anche qualcuno che dopo l'estrazione ha accusato l'acufene anche all'altro orecchio!!!!

Che ne pensate?

Grazie mille.

Fabrizio
[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca
40% attività
16% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Caro utente, il fatto di curare l'acufene tramite endodonzia, sinceramente, mi sembra una leggenda metropolitana ( molto più probabile una mera coincidenza, soprattutto se in seguito alla terapia canalare si danno degli antiinfiammatori di supporto).Molto più probabile il coinvolgimento degli ottavi se in precontatto deflettente con schiacciamento posteriore del condilo sulla sottile parete retrocondilare ( di la passa la corda timpani, tratto nervoso che interessa il timpano )!
A presto
[#2] dopo  
Dr. Lorenzo Alberti
24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
Ho da aggiungere soltanto il mio nome alle parole del dr. Muraca.
[#3] dopo  
Utente 560XXX

Iscritto dal 2008
Gentile Dr. Giuseppe Oscar Muraca, in attesa di presentare la sua ipotesi al mio dentista, cosa mi consiglierebbe di prendere?

Le faccio questa domanda perchè magari, prendendo qualche farmaco che agisce anche poco sugli elementi da lei citati, si attenua un poco l'acufene e posso quasi affermare di essere sulla buona strada per aver capito la causa.

Mi perdoni se dico delle castronerie; in effetti dopo varie visite da otorini diversi e molti esami non so più cosa pensare.

Grazie mille del Vostro preziosissimo tempo.

Fabrizio
[#4] dopo  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca
40% attività
16% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Innanzi tutto, non si deve assolutamente scusare di niente, il problema dell'acufene è una cosa molto seria e debilitante, per cui Lei è in pieno diritto di esprimersi come meglio crede. Io in attesa di un controllo radiografico ( NORMALE opt DIGITALE e se ci sono indicazioni del caso, una TAC articolare) prenderei degli antiinfiammatori e mi farei dal mio odontoiatra un jig in protrusiva per sbloccare l'eventuale compressione posteriore ( questa è una prova eclatante del coinvolgimento articolare)
A presto
[#5] dopo  
Dr. Stefano Colasanto
20% attività
0% attualità
0% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2007
Gentile utente, in casi di acufeni (i quali, per inciso, non hanno generalmente una causa ben precisa e, di conseguenza, una terapia mirata) personalmente controllo:
- denti (occlusione, denti inclusi, deviazioni in chiusura)
- deglutizione (una malposizione della lingua si riscontra molto spesso in questi casi)
- postura di collo e spalle (almeno come inizio.

distinti saluti