Utente 155XXX
Gentili Dottori
Ormai da diversi mesi vi scrivo per questo dolore al petto sinistro,che dopo aver svolto moltissimi controlli strumentali e di visite cardiologiche non hanno evidenziato nulla che giustificasse il dolore e l' astenia.
Sono avvilito e preoccupato il dolore e' forte ed invalidante fino al punto che fare una lunga camminata o fare una corsetta e' per me un grosso problema per la stanchezza e il dolore.Ho piu' svolte scritto a Voi e spiegato in viva voce ai vari medici cardiologi che mi hanno visitato e svolto gli esami che le mie condizioni sono particolari e difficili con astenia e difficolta' di svolgere la mia normale vita,con fasi anche di confusione.
Non riesco a capire come faro' in questo modo a seguitare le mie normali attivita',non vorrei che si trattasse di una patologia non facilmente riscontrabile,ho paura, il dolore e' cosi' penetrante nel petto.
Vi chiedo, secondo la Vs esperienza e conoscienza scientifica, puo' un dolore non cardioogico fare tutto questo?Cosa puo' essere?Quali altri controlli posso fare?Quali domande fare alla visita cardiologica futura?
Rispondete i piu' numerosi possibili,mettete in campo tuttala Vs passione per questo lavoro,aiutatemi sono molto preoccupato.GRAZIE!!!
Cordialmente
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Se lei ha gia' eseguito un ECG basale, un ECG sotto sforzo, un ecocolordoppler cardiaco ed una Rx torace (per le dimensioni dell'aorta) e questi fossero risultati negativi non vedrei motivi di preoccupazione dal punto di vista cardiovascolare.
Arrivederci
cecchini
www.cecchinicuore.org