Utente 250XXX
Buongiorno a tutti,
e' ormai passato quasi un anno da quando ho questi forti dolori e ancora non si capisce cosa sia quindi ho deciso di provare a chiedere un consulto virtuale.


L'estate scorsa ho iniziato ad avvertire dei dolori al petto dapprima solo a destra,localizzati sotto al seno, poi hanno iniziato a farmi male anche la parte centrale,quella sx e la schiena.A volte il dolore era localizzato in singoli punti, altre volte invece si estendeva a cintura e avevo anche forte nausea.Un giorno avevo cosi male da non riuscire piu' a stare in piedi,ne' seduta ne' sdraiata cosi sono andata al pronto soccorso.
Dopo aver fatto gli esami del sangue che sono risultati anomali mi hanno suggerito di tornare il mattino dopo per capire se bisognava approfondire la questione o se si trattava semplicemente di calcoli biliari.
Fatti nuovamente gli esami mi sono stati diagnosticati i calcoli e mi e' stata data una dieta da seguire per tutto il mese di agosto(senza pero' alcun medicinale,se non per qualche antidolorifico).


A settembre ho fatto un 'ecografia dell'ame superiore ed e' risultato che il mio pancreas era a posto e che non c'era niente, quindi i calcoli non li ho mai avuti(mi hanno spiegato che non e' possibile che se ne vadano completamente nell'arco di un mese)
I dolori pero' continuavano ed ho optato per l'omeopatia, il che non e' risultato molto utile, poiche' ne e' venuto fuori che i miei dolori erano di carattere psicosomatico(il che mi ha lasciata al quanto perplessa).
Nel frattempo ho iniziato a prendere peso ,ed essendomi stancata di sentirmi dire che non avevo nulla e che era tutto colpa dello stress non ho insistito, e il dolore gradualmente e' diminuito fino a scomparire.

Da un mese a questa parte pero' sono tornati(da febbraio mi sono messa a dieta,ovviamente consultando una dietologa) e sono identici a prima, con gli stessi sintomi, e li avverto quasi tutti i giorni.
Ora vorrei evitare di dovermi sottoporre a ulteriori esami e farmi sentire dire che non e' nulla poiche' il dolore lo sento, in vari momenti del giorni, e delle volte molto forti!!!Mi rifiuto di credere che la causa sia lo stress!
Cosa potrebbe essere??perche' inizio a preoccuparmi...potrebbe essere correlato al peso??quando mi sono messa a dieta ero in sovrappeso quindi non sto cercando di dimagrire oltre al necessario,ma arrivare al mio pesoforma.(ah non ho detto che come l'estate scorsa il dolore scompare quando mangio e non e' facile se si e' a dieta poterlo controllare)
Potrebbe trattarsi dei polmoni??

Mi scuso per lo sproloquio ma ho davvero l'esigenza di sapere che cos'ho perche' non credo di poterci convivere ancora.
Ringrazio anticipatamente tutti coloro che avranno la cortesia di rispondere.

Cordiali Saluti
[#1] dopo  
Dr. Claudio Andreetti
40% attività
8% attualità
16% socialità
AREZZO (AR)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Iniziamo col dire che i polmoni non fanno male in quanto non innervati. I fastidi che descrivi sembrano più correlati a un quadro di reflusso gastro-esofageo con esofagite secondaria. Il consiglio che ti do è di eseguire uno studio della giunzione esofago-gastrica con un rx digerente con pasto baritato. In attesa dell'esame inizia una terapia con un gastroprotettore (ad esempio gaviscon masticabile).
Saluti