Utente 250XXX
Salve,
Vorrei sapere quali sono i RISCHI nel fare il sesso anale NATURALMENTE senza preservativo CON LO STESSO PARTNER? (CONSIDERANDO CHE ENTRAMBI NON ABBIANO NESSUNA MALATTIA)

Statisticamente cosa è emerso? In giro si dice tutto il contrario di tutto... sono davvero molto confuso.

La ringrazio.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
il sesso anale va protetto sempre, poiche l' ano è deputato al transito fecale, e le feci non sono certo immuni da batteri che infettano: prepuzio, glande, uretra e prostata.
[#2] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

possiamo preliminarmente dire che il sesso anale è un gioco sessuale, giudicato non da tutti come una pratica "positiva" ma, se fatto con delicatezza e condivisione, può portare ad entrambi i partner un piacere orgasmico non secondario od inferiore a quello raggiunto con una "regolare" penetrazione vaginale, petting od altro gioco sessuale.

Generalmente è sempre bene lubrificare l’ano prima della penetrazione perchè lo sfintere anale non gode di una sua lubrificazione come la vagina; solo quando la partner è pronta, si può iniziare la penetrazione vera e propria, stando sempre molto attenti a procedere in modo lento e "non violento".

Usare sempre il preservativo per proteggersi dalle malattie sessualmente trasmissibili, soprattutto quando il partner non è ben conosciuto, e ricordarsi che il sesso anale non può essere considerato un metodo contraccettivo sicuro e che circa 10% delle coppie che praticano questo gioco sessuale, ogni anno, va incontro a gravidanze non desiderate.

Infine è bene sempre ricordarsi di non passare mai dalla penetrazione anale a quella vaginale con lo stesso preservativo; questo per evitare possibili infezioni vaginali e alle vie urinarie infatti l'ampolla rettale è un luogo ideale in cui possono proliferare batteri ed altri microrganismi facilmente trasmissibili in altri distretti anatomici.

Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Utente 250XXX

Iscritto dal 2012
vi ringrazio per la pronta risposta. Buon lavoro!