Utente 250XXX
Buona sera. Sono stato con una prostituta dell'est circa 35 gg fa e con la quale ho avuto un breve (5/10 secondi max) cannilingus senza protezione e fellatio con protezione. Ricordo che avevo anche una leggera infiammazione gengivale. Premetto che fino ad allora ero certo di non aver nessuna mts. A di stanza di circa 25 gg ho cominciato ad avere alcune afte dietro al labro al quale non ho dato importanza essendo un soggetto predisposto, guarite in alcuni giorni. Successivamente (1gg circa) ne è uscita un'altra. A distanza di un paio di giorni quindi in tutto +o- 5gg una grossa lacerazione dolente interna in mezzo alla guancia dx che faceva sospettare ad una grossa afta. Anche li non vi ho dato peso pensando ad una ferita da masticazione che ho pensato di curare con 6 cmp (1 ogni 8ore-2gg) di Rovamicina 3.000.000 u.i. che mi aveva prescritto il dentista tempo fa per una gengivite, per via del dolore. Ad oggi è quasi guarita, quindi in pochi giorni (5 +o-), ma ho il profondo sospetto che possa essere sifilide o peggio. Attualmente, da un paio di gg, vivo un senso di malessere, come se mi stesse per venire l'influenza, un leggero dolore al collo zona giandole sx però e fitte intestinali senza diarrea. La gossa preoccupazione che attualmente mi attanaglia profondamente è che nei giorni in cui avevo le presunte afte e lacerazione ho avuto uno scambio di baci profondi (no rapporti sessuali) con la mia attuale compagna che è in cinta di 5 mesi. Prima che io passi direttamente al suicidio (minimo) è il caso che faccia qualche esame o sono solo in ansia?
Grazie
[#1] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Gentile utente nell'attesa della risposta dei colleghi,
cominci a non farsi prendere dalla disperazione e si rivolga quanto prima ad un centro per la diagnosi e cura delle malattie sessualmente trasmesse in quanto sono problemi ai quali è sempre possibile trovare una soluzione.