Login | Registrati | Recupera password
0/0

Atrofia corticale con segni modesti

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2012

    Atrofia corticale con segni modesti

    buona sera ,vorrei sapere delle cose che riguardano mio padre a eseguito una rmn cervello e tronco encefalico senza m.sui risultati c'è scritto (immagini lievemente degradate da artefatti da movimento. sistema ventricolare in sede,con aspetto lievemente più ampio del sistema ventricolare sopratentoriale.normale aspetto delle formazioni anatomiche della fossa posteriore con buona visualizzazione delle cisterne del'angolo ponto cerebellare. tenui areole di segnale alterato,iperintense nelle immagini a lungo tr,si rilevano a livello della sostanza bianca sottocorticale e profonda ,in sede periventricolare da attribuire ad alterazioni gliotiche su base vascolare da insufficienza di circolo cronica.discreto ampliamento dei solchi pericerebrali della convessità .il quadro orienta per una lieve atrofia corticale con segni modesti di insufficienza di circolo biemisferica).sono preoccupato vorrei una risposta cortesemente,grazie



  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 2566 Medico specialista in: Neurologia

    Risponde dal
    2007
    Gentile Utente,

    la RM andrebbe interpretata considerando l'età di Suo padre in quanto alcuni elementi vengono considerati patologici o meno in rapporto, appunto, all'età. Infatti a 40 anni questo referto ha un significato, a 60 o più ne ha un altro. Perchè è stata effettuata la RM encefalica?

    Cordiali saluti


    Dr. Antonio Ferraloro

  3. #3
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2012
    grazie di avermi risposto ,mi scusi di non aver messo l'età. mio padre a 61 anni.abbiamo fatto la rm su richiesta della neurologa.la diagnosi e afasia espressiva e professione lente .si evidenziano anche rallentamenti dei processi....non si capisce molto quello che a scritto la dottoressa o scritto quello che più è leggibile.comunque lo vedo strano ogni giorno che passa ,non riesce più a esprimersi a parlare e non fa un ragionamento sensato , non riesce a lavorare non sa fare più niente



  4. #4
    Indice di partecipazione al sito: 2566 Medico specialista in: Neurologia

    Risponde dal
    2007
    Gentile Utente,

    tra la sintomatologia riferita e il referto della RM encefalica si nota uno squilibrio, nel senso che le alterazioni riscontrate alla RM, secondo quanto riportato dal referto, non giustificherebbero la sintomatologia riferita che appare importante.
    In pratica questa evenienza non è rara a riscontrarsi, così come, al contrario, sono frequenti i casi di marcate alterazioni RM e assenza di sintomatologia per decenni.
    Le consiglio di effettuare i test neuropsicologici del caso presso un neurologo che li utilizza o presso un centro U.V.A.

    Cordialmente


    Dr. Antonio Ferraloro

  5. #5
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2012
    può essere arsaimer o è qualcosa che si può curare.grazie



  6. #6
    Indice di partecipazione al sito: 2566 Medico specialista in: Neurologia

    Risponde dal
    2007
    Gentile Utente,

    a distanza non è possibile stabilirlo, occorre una visita medica e la somministrazione di test neuropsicologici.

    Cordialità


    Dr. Antonio Ferraloro

Discussioni Simili

  1. Responso rm cranio
    in Neurologia
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 15/05/2012, 17:29
  2. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 17/06/2012, 00:01
  3. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 26/02/2012, 18:49
  4. Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 19/02/2012, 15:07
  5. Atrofia midollo
    in Neurologia
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 08/02/2012, 15:24
ultima modifica:  17/11/2014 - 0,06        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896