Utente 251XXX
Buongiorno. Vorrei chiedervi indicazioni riguardo un problema manifestatosi da poco, che mi fa stare in ansia.
Sono due giorni che sulla parte superiore sinistra dell'asta del pene, subito sotto il glande, è presente un rigonfiamento, dalle sembianze simili ad una vena varicosa. Ha una sporgenza dall'asta del pene di circa 3 mm e una lunghezza di 5mm circa.
Non mi provoca alcun dolore, ne bruciore, ne presenta alterazioni cromatiche. Al tatto è piuttosto rigido e se spostato subisce una sorta di moto rigido.
Diversi mesi fa nello stesso punto avevo notato al tatto, perché non visibile ad occhio nudo, la presenza di una sorta di pallina sottocutanea a cui non avevo prestato attenzione.
Per completezza riporto che mi è stata riscontrata una lieve forma di varicocele ad un testicolo, nel corso della settimana delle visita andrologiche gratuite, e che nel corso della stessa visita non erano emerso nient'altro.

In settimana cercherò di sottopormi ad una visita specialistica.
In questi casi devo rivolgermi ad un urologo o ad un andrologo?
Di cosa potrebbe trattarsi? Va trattato di urgenza?
Sono anche disponibile ad inviarvi delle foto qualora vogliate maggiore chiarimenti.

Grazie millle per la disponibilità.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
in genere quelle "strane vcose" che improvvisamente insorgono sull' asta del pene di un giovane sono nuòlla di che: dal pelo incarnito, alla cistarella sottocutanea, e via cosìò.l Tramnquillo vada da andrologo e senta che dice.
[#2] dopo  
Utente 251XXX

Iscritto dal 2012
Mi sono sottoposto alla visita di un urologo il quale mi ha rassicurato del fatto che non fosse nulla di grave.
Mi ha prescritto di applicare una volta al dì, la sera, Mecloderm F1%+0.025%crema.
Ho seguito le sue indicazioni ed effettivamente il gonfiore è quasi scomparso. Cosa dovei fare ora che i 5 giorni sono passati? Interrompere le applicazioni anche se il gonfiore non è scomparso del tutto?

Grazie per la disponibilità.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Magari continui per un paio di gioirni, poi se non pasdsda senta che dice il collega.
[#4] dopo  
Utente 251XXX

Iscritto dal 2012
Dottore scusi l'insistenza ma mi sono recato da un urologo della mutua e chiedendo ora un nuovo appuntamento non so quando tempo può passare.
Stasera mi sono reso che sempre nella regione dell'asta sotto il glande, sulla destra, c'è un'altra di queste formazioni. La prima che si è formta, sulla sinistra, è ora piccola. La cura sembra funzionare ma non nei 5 giorni previsti e si è formata una nuova protuberanza.
Continuo ad applicare Mecloderm F1%+0.025%crema ora su tutta la regione sempre e solo 1 volta al giorno? Non può essere il caso di incrementare la dose?

Grazie per l'assistenza.
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
di qua non possiamo prescrivere alcun farmaco per linee guida, inoltre lei non ci ha dato alcuna spiegazione della natura della cosda. Senta il medico di base.