Utente 100XXX
Buongiorno,
vorrei porvi una semplice domanda. E' da un po' di tempo che sto portando il glande scoperto per diminuirne la sensibilità come mi è stato consigliato dal medico. Effettivamente un primo piccolo risultato si avverte ma è molto blando rispetto a quello che mi aspettavo dunque la mia domanda è rivolta a capire quanto tempo in media è sufficiente affinché si determini una soddisfacente riduzione della sensibilità a seguito di questa pratica.
In attesa di un riscontro
Cordiali Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
l' ipersensibilità del glande è fenomeno secondario ad fattori emozionali, infiammatori e malformativi. Cosa le ha detto il collega?. Quanto al modesto risultato le varibili sono da individuo ad individuo.