Utente 251XXX
Egregi dottori,
Ho notato da qualche mese un certo calo del mol desiderio sessuale. Ne ho parlato con il mio medico di famiglia che dopo una breve visita mi ha prescritto degli esami. Ve ne riporto l' esito:

LH 1,5 (VN 1,7 - 8,6)
FSH 1,2 ( VN 1,5 - 12,4)
Test. totale 4,17 ( VN 2,4- 8,3)
Test. Libero 6 ( VN 8,7 - 54,6)
HSBG 40
Estradiolo 21 (VN 10 - 52)
DHT 659 ( 250 - 990)

mi preoccupano i valori bassi di lh e fsh e quello del testosterone libero. Possono essere la causa del calo del desiderio? Devo fare ulteriori accertamenti?
Vi ringrazio in anticipo per la Vs attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Enrico Conti
44% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
Egregio lettore, l'unico valore ematico che può essere considerato rilevante è quello del T libero al disotto dei valori normali. Questo potrebbe avere una relazione con la riduzione della libido. Leggendo il Suio post non si può non notare inoltre che Lei è fortemente sovrappeso. L'abbondanza di grasso viscerale è fattore che spesso ha rilievo in casi come il Suo, perchè il grasso metabolizza il testosterone in estrogeni, i quali hanno un effetto inibente sulla ipofisi, scatenando un circolo vizioso possibile causa della riduzione ormonale. Il messaggio è che deve ripetere per conferma il dosaggio del T totale e libero, attivarsi per perdere peso e consultare un esperto andrologo che La segua in questa fase della Sua vita. Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

oltre alle corrette indicazioni già ricevute dal collega Conti, che mi ha preceduto, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questo problema, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/226-desiderio-sessuale-fare-viene-mancare.html .

Un cordiale saluto.
[#3] dopo  
Utente 251XXX

Iscritto dal 2012
Egregi Dottori, Vi ringrazio per le prontissime risposte e seguirò i Vs consigli ( diimagrire e ripetere gli esami) . Volevo sapere se i valori così bassi delle gonadotropine sono da approfondire con altre indagini.

grazie ancora
[#4] dopo  
Dr. Enrico Conti
44% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
Per sicurezza è utile ripetere oltre al dosaggio del Testosterone totale e frazionato il dosaggio di FSH e LH e - magari -TSH (cioè la tireostimolina ipofisaria). Come già detto l'ipotesi è di un eccesso di FEEDBACK negativo sulla ipofisi a causa della trasformazione del T in estrogeni, ma è opportuno avere un quadro completo della situazione. Valori bassi anche di TSH potrebbero orientare verso una disfunzione ipofisaria primitiva. Se lo desidera ci temga aggiornati. Ancora cordiali saluti
[#5] dopo  
Utente 251XXX

Iscritto dal 2012
Dott.. Conti non so come esprimerle i mie ringraziamenti per la chiarezza con cui espone le cose.
In effetti il tsh lo avevo fatto e lo riporto

TSH 2,818. VN 0,27 - 4,2

E poi un' ultima domanda : con riferimento alla ipotesi di eccessiva conversione del T in Estraogeno il volore dell' Estradiolo che e' al centro del range ci dice qualcosa oppure non e' sufficiente da solo escludere la conversione e necessitano quindi altri esami?

Ancora grazie.
[#6] dopo  
Dr. Enrico Conti
44% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
I meccanismi di autoregolazione si autoresettano in maniera insidiosa per cui non si può escludere il suddetto meccanismo. Per il momento - comunque - la ripetizione della batteria di esami ormonali è sufficiente per confermare o smentire le principali ipotesi in gioco. Ancora cordiali saluti.