Utente 251XXX
Buonasera gentili dottori,

Conseguentemente a partner positiva a Clamidia, il mio urologo, dopo visita, mi ha prescritto:

"Tampone uretrale per ricerca Clamidia. Meglio se in PCR."

Io specialista mi spiega le procedure dell'esame e l'importanza nell'eseguirlo correttamente( Inserire il tampone min. 2cm di profondità + scrapping per almeno 10 sec delle pareti uretrali, nonché vescica piena ecc.).

Il giorno dell'esame, eseguito settimana scorsa, sono rimasto ATTONITO dalla poca professionalità dell'infermiera:
-il tampone è stato inserito con la parte di cotone che praticamente RIMANEVA per un pezzo FUORI DALL'URETRA (insomma l'avrà inserito max 1 cm)
-é stato girato frettolosamente 1 sola volta e l' ha estratto.


Il referto, letto ieri sabato, mi ha dato NEGATIVO. Beh, data la malcuranza nell'esecuzione, CHI LO SCARTA UN FALSO NEGATIVO?

Vorrei rifare il tampone e siccome per questioni logistiche, mi è difficile recarmi in ospedale un'altra volta nelle prossime 2 settimane e vista anche la brutta esperienza...mi chiedevo: si puo' eseguire un test a casa io stesso e quindi acquistare il kit in farmacia?In tal modo potrò far consegnare il campione da un terzo all'ospedale.

Ringrazio in anticipo e cordiali saluti,
Grazie per la vostra disponibilità

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
il collega ha ragione il tampone va fatto così come ha spiegato lui e tutti tamponi uretrali vanno fatti così. La possibilità di falso negativo potrebbe anche starci, e le consiglio quindi di far presente la cosa, in maniera tale che non si ripeta. Non esistono kit fai da te nel suo caso.
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

se questo tampone ha dato un esito negativo e se lei ha effettuato un ciclo di terapia dopo il rilievo della infezione della sua donna, penso possa stare tranquillo.
in alcuni laboratori di analisi vioene consegnato al paziente il kit con il tampone per un personale uso domestico, ma questa non è una prassi sempre accettata anche perchè ci potrebbero essere rischi medico legali ed altro...
unico sistema, in caso di ripetizione dell'esame, dire "educatamente" all'infermiere di farlo secondo le regole o farlo personalmente
cari saluti
[#3] dopo  
Utente 251XXX

Iscritto dal 2012
Visto la facilità dell'esecuzione, ho deciso di eseguirlo io stesso e ho già contattato diversi laboratori, che "permettono" di farlo eseguire al paziente, a casa, appena alzato.

Cordiali saluti, grazie.
[#4] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Faccia sapere se vuole.