Utente 242XXX
Da circa due mesi mio marito soffre di arrossamento al glande. Talvolta compaiono anche puntini rossi. Si è rivolto dapprima al medico della mutua il quale glia ha prescritto un cortisonico crema(decoderm) mattina e sera per una settimana. Poichè nulla era cambiato dopo 15 giorni è andato da un urologo che gli ha prescritto ciproxin 1000, aureomicina pomata la sera e daktarin antimicotico crema la mattina e lavaggi con il balanil: tutto per una settimana.
Terminata questa cura, poichè dopo un mese nulla era cambiato è andato da un dermatologo il quale gli ha prescritto una compressa di elazor 200 per due sere consecutive (diagnosticando possibile candidosi) più applicazioni in loco di atoderm PO zinc della bioderma mattina e sera. Poichè sono passati altri dieci giorni e la situazione è stazionaria se non in peggioramento (non ci sono più puntini,ma l'arrossamento è aumentato ed è sempre presente), vorremmo cortesemente sapere che cosa dobbiamo fare. A quale specialista si deve rivolgere mio marito? Il tampone balano prepuziale non gli è stato prescritto. Sarebbe utile a questo punto? Grazie per la risposta.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Carissima signora,

Direi che più "che a questo punto" forse sarebbe stato più opportuno " qualche punto fa"..

Questo per affermare che in questi casi (che spesso vengono banalizzati, ma basta chiedere a un paziente che ne soffre per comprendere quanto disagio arrecano) la ocsa fondamentale e' la diagnosi.

I tentativi terapeutici spesso vanno nella esatta direzione di quella che questo esempio lampante ci ha descritto:

Pertanto scelga uno specialista dermatologo venereologo, ci si affidi e - mi raccomando - prima di tutto cerchi di arrivare con suo marito ad una diagnosi, delle tante (e molto spesso non infettive) che si celano dietro a macchie o puntini rossi sul glande.

Per approfondimenti leggete pure su www.balanopostite.it o negli articoli di www.medicitalia.it

Carissimi saluti
[#2] dopo  
Utente 242XXX

Iscritto dal 2012
Gentile dottore, la ringrazio molto della risposta. Siccome noi siamo di milano, stiamo cercando un medico che lavori a milano e che possa seguire mio marito in questa patologia. Lei avrebbe il nome di un medico da consigliarci, che sia particolarmente specializzato in questo campo? grazie e cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
da questa sede non si possono soddisfare per evidenti limiti questo tipo di richieste

Sono certo che non avrete difficoltà a reperire nella vostra città un bravo collega.

cari saluti
[#4] dopo  
Utente 242XXX

Iscritto dal 2012
Gentile dottore,
a seguito dell'ultima cura di mio marito con elazor 200 per due sere consecutive, la situazione era piano piano migliorata, direi anzi che si era pressocchè risolta, però , non avendo fatto la cura anche io con elazor, come mi era stato consigliato dal dermatologo che ha visitato mio marito, ed avendo avuto rapporti, sembra che il problema stia ritornando. Io non ho fatto la cura, primo: perchè ho un tampone vaginale completo negativo, eseguito proprio in concomitanza al problema di mio marito, secondo: non ho nessun problema, nè bruciore, nè perdite, sto benissimo, terzo: non tollero tutti i farmaci, ho avuto varie allergie ed elazor è un farmaco molto forte che dà tanti effetti collaterali ed io li avrei tutti. Secondo lei, potrei, nvece dell' elazor ,provare ad usare qualcosa di locale? ovuli, creme ecc. Localmente non ho mai avuto allergie a farmaci. Quale potrebbe essere per me l'alternativa locale all'elazor? Grazie infinite per la risposta. Cordiali saluti
[#5] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Avrei tante opzioni ma non servirebbero a nulla senza una valutazione diretta del caso che solo il suo dermatologo sa e può fare conoscendola; nemmeno sotto tortura smentirei una prescrizione di un mio collega da una sede reale, figuriamoci telematica!

Saluti carissimi
[#6] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Avrei tante opzioni ma non servirebbero a nulla senza una valutazione diretta del caso che solo il suo dermatologo sa e può fare conoscendola; nemmeno sotto tortura smentirei una prescrizione di un mio collega da una sede reale, figuriamoci telematica!

Saluti carissimi