Utente 522XXX
Buongiorno.
Mi chiamo Davide ed ho 37 anni.
Da qualche mese soffro di un problema ai genitali.
Praticamente la pelle del prepuzio si secca, si restringe causando una piccola fimosi e così il prepuzio stesso, quando lo faccio scorrere per mettere a nudo il glande, si procura delle micro-lacerazioni.
Durante il decorso, la pelle si arrossa e si desquama.
Ultimamente ho notato anche degli arrossamenti lungo l'asta del pene ed alla base dello stesso.
Sono stato a fare una visita dermatologica e mi è stata diagnosticata una "dermatite seborroica" ai genitali e mi è stato prescritto l'uso di Travocort (una crema cortisonica) per un mese.
La diagnosi è corretta? Voglio dire, ho sempre creduto che la dermatite seborroica interessasse la testa o il volto.
Non potrebbe essere una balanopostite?
E' possibile evitare la cura cortisonica?
Grazie in anticipo.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Paolo Gigli
28% attività
0% attualità
12% socialità
CAMPO SAN MARTINO (PD)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2004
Si potrebbe trattarsi anche di dermatite sebotrroica e comunqwue a volte clinicamente una micosi dei genitali puo' assumere aspetti simili a qyuelli di una dermatite seborroica.
saluti
[#2] dopo  
Dr. Petar Bojanic
24% attività
4% attualità
0% socialità
()
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2003
Credo che la Sua diagnosi sia corretta. Anche questa zona fa parte delle zone seborroiche del corpo.
[#3] dopo  
Utente 522XXX

Iscritto dal 2005
Buongiorno.
Ringrazio per le cortesi risposte al mio quesito.
Ammesso che la diagnosi è corretta, è possibile evitare la cura con il cortisone?
Grazie in anticipo.
[#4] dopo  
Dr. Paolo Gigli
28% attività
0% attualità
12% socialità
CAMPO SAN MARTINO (PD)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2004
Teoricamente si, ma dipemde di caso in caso non si puo' generalizzare.
saluti