Utente 584XXX
sono un ragazzo di 18 anni,e da molti anni ho trascurato dei problemi riguardanti il pene che adesso però cominciano a preoccuparmi...le problematiche sono principalmente tre...nella zona che riguarda lo scroto ho come dell'acne...sono praticamente come TANTISSIMI(veramente tanti)piccoli frignoli uno accanto all'altro e strizzandoli fuoriesce del liquido molto denso simile a pus.sono veramente tanti sulla zona dello scroto,sull'asta del pene e diminuiscono fino a sparire verso il prepuzio.il secondo problema è che non riesco e scoprire il glande completamente.quando non sono in erezione la cosa è possibile ma non si ricopre da solo,mentre in erezione è praticamente impossibile.la pelle che ricopre il glande è come se fosse poco elastica e quindi mi è impossibile scoprirlo,e se lo forzo,provo anche dolore.il terzo problema riguarda il glande.diciamo che è particolarmente sensibile,provo una senzazione di fastidio anche solo a lasciarlo scoperto negli slip,e nei sui bordi cambia colore diventando sul violaceo scuro...nei prossimi giorni andrò dal medico per ora vi sarei molto grato se mi deste un consulto...

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro giovane lettore ,
il suo primo problema sembra legato alla presenza di numerose cisti sebacee a livello dei genitali (questa prima diagnosi deve però essere confermata da una valutazioen clinica diretta) mentre il secondo e terzo "fastidio" sembrano legati alla presenza di una fimosi, cioè un "restringimento" del prepuzio (la pelle che ricopre il glande). Comunque ,come spesso ripeto da questo sito, vista anche la sua "giovane" età, approfitti di questi "disturbi", per conoscere finalmente , se non ancora fatto, il suo andrologo di fiducia. Impari dalle sue compagne o dalle donne che la circondano che sicuramente ,alla sua età, già conoscono il loro o la loro ginecologa.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org

[#2] dopo  
Utente 584XXX

Iscritto dal 2008
grazie per la risposta...ho appena controllato su internet dei casi di fimosi...ho trovato pure delle immagini e credo purtroppo che sia realmente quella...a giudicare dalle foto direi che è fimosi parziale e volevo chiedervi se occorre ricorrere per forza alla circoncisione oppure e possibile guarire senza ricorrere ad interventi chirurgici.per quanto riguarda le cisti invece non ho trovato una descrizione che corrisponde più o meno alla mia,sapresti per caso dirmi se anche qui ci sarà bisogno di interventi chirurgici oppure si può rimediare anche magari con qualche pomata?
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
prima di parlare di prospettive terapeutiche a questo punto bisogna consultare in diretta un esperto andrologo. Sarà lui che , valutati i suoi problemi clinici, le dirà cosa bisogna fare.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org



[#4] dopo  
Utente 584XXX

Iscritto dal 2008
qualche giorno fa sono stato dal mio medico e ha confermato sia per le cisti sebacee che per la fimosi...così mi ha detto che per la fimosi potevo risolvere cercando di elasticizzare il prepuzio,mentre per le cisti sebacee mi ha prescritto una crema:il travocort...ora io dopo averlo comprato ho letto che serve sopratutto contro le infezioni...scusate vorrei un vostro consulto perchè oramai è già da una settimana che la uso senza alcun risultato,e sto seriamente cominciando a pensare che il mi medico sia un pò incompetente.vi sarei grato per una eventuale risposta
[#5] dopo  
Dr. Luigi Laino
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Credo sia il caso, gentile utente in virtù della troppa confusione sullo stato di salute della cute e delle mucose del suo organo genitale, di produrre la sua prima Visita Venereologica (con l'esperto di cute e mucose genitali) la quale è un'ottima regola di prevenzione ed informazione che tutti - soprattutto i più giovani ma non solo - dovrebbero effettuare almeno una volta nella vita.

cari saluti



[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
anch'io confermo, vista la sua giovane età, la necessità di una attenta valutazione andrologica. Come spesso ripeto, approfitti di questo "disturbo" , per conoscere finalmente , se non ancora fatto, il suo andrologo di fiducia.
Ancora un cordiale saluto ed un augurio per una serena Pasqua.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com