Utente 244XXX
Gentili Dottori,
sono una ragazza di 25 anni, fortemente ansiosa e ipocondriaca, con una paura ingiustificata delle visite mediche o meglio degli esiti di quest'ultime.
vi scrivo perchè una decina di giorni fa mi sono recata al pronto soccorso a causa di un attacco di panico( ne soffro da anni) e quindi tachicardia ma non appena l'infermiera mi ha applicato gli elettrodi per l'ecg la mia frequenza cardiaca è balzata a 140. successivamente sono stata monitorata, mi hanno effettuato un secondo ecg e le analisi del sangue. sono stata dimessa dopo diverse ore in apprensione con la diagnosi di tachicardia sinusale e mi è stato riferito che gli esami sono tutti nella norma.
questo in parte mi ha tranquillizzata ma spesso mi capita di avvertire delle extrasitole o almeno credo ( dei colpetti in gola che durano pochi sec) e questo mi spaventa. ora i miei dubbi sono: posso svolgere una normale attività fisica? le extrasistole sono sinonimo d'ansia? la tachicardia sinusale è pericolosa? io passo intere giornate ad ascoltarmi il battito cardiaco...
mi scuso per essermi dilungata.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Ugo Miraglia
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
L'attivita' fisica non potra' fare altro che aiutarti anche da un punto di vista psicologico. Stai serena, non c'e' nulla di cui preoccuparsi.
[#2] dopo  
Utente 244XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio, Dottore, per la tempestiva risposta. mi ha decisamente rincuorato. l'unica cosa, quei colpetti alla gola posso tranquillamente ignorarli?
[#3] dopo  
Dr. Ugo Miraglia
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
I colpetti di tosse sono caratteristici di molte persone con extrasistolia. Stai serena