Utente 251XXX
Salve,
Sono una ragazza di 22 anni che in seguito ad un incidente stradale,tamponamento, avvenuto 1 anno e mezzo fa ha inizio ad avere problemi alla Mandibola e in generale a tutto il Viso. Premesso che a parte un' agenesia di alcuni molari non ho mai avuto nessun tipo di problema o di dolore ai denti, due giorni dopo al tamponamento ho inizio ad avvertire un dolore fortissimo all'arcata inferiore e una sensazione di debolezza, come se fossero lividi. Inoltre avvertivo dolore alle orecchie, maggiormente quella di sinistra, e una sensazione di "ovattamento". Mi e' stata diagnosticata una sublussazione posteriore della mandibola e scivolamento anteriore dei menischi e consigliato un bite inferiore da portare 24 ore. Nonostante il bite il dolore ai denti e alle orecchie continuava ad essere presente ed a peggiorare e 10 mesi dopo l'incidente la mandibola si e' quasi completamente bloccata del tutto. Ho iniziato a praticare sedute di manipolazione e mi sono rivolta ad un nuovo gnatologo che mi ha dato un bite superiore solo notturno. Inoltre nel mese in cui mi sono bloccata completamente, quello di settembre scorso, improvvisamente la parte sinistra del viso in corrispondenza dello zigomo si e' gonfiata ed e' diventata dolorosa al tatto come se fosse un livido molto esteso. La guancia aumenta di volume spesso in base al tempo (pioggia, vento, umidita') e quando e' particolarmente gonfia internamente e' come se avessi una "pallina" e il viso e' indolenzito.Da settembre lil viso mi e' sempre rimasto gonfio e non si e' mai piu' sgonfiato e il dolore alla guancia e' quotidiano. Inoltre mi e' stato trovato uno sperone osseo nella narice di sinistra e una deviazione del setto nasale verso destra anche queste presumibilmente dovute all'incidente in quanto prima non ho mai avuto problemi di respirazione. Vorrei sapere Gentilmente che cosa potrebbe spiegare questo continuo dolore e gonfiore di meta' viso e il perche'nonostante 6 mesi di manipolazioni e bite continuo ad essere "insicura" come mandibola in quanto assume posizioni diverse e continuo ad avere dolore all'arcata inferiore dei denti e alle orecchie, sempre maggiore quella di sinistra dove e' presente il gonfiore.
Vi ringrazio anticipatamente per la Vostra Disponibilita'

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Marco Finotti
44% attività
12% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
il fatto che lei abbia delle agenesie, più facili nei premolari che molari, significa che l'occlusione non è corretta e quindi che le articolazioni necessariamente hanno lavorato in condizioni non adeguate; ecco che l'incidente può essere un fttore che ha rotto un equilibrio instabile.
essere seguita da un gnatologoè indispensabile in questa fase ed evidentemente c'è un'importante componente muscolare che si manifesta con i disturbi da lei riferiti come può capitare in taluni casi
per la sua giovane età non si può sottovalutare la situzione
cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 251XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio Dottore per la Sua gentilissima e immediata risposta.
Approfitto ancora della sua disponibilità... Quindi il gonfiore comparso 10 mesi dopo l'incidente e' da attribuirsi solo ad una forte tensione muscolare? o potrebbero essersi formati degli ematomi sotto fasciali che spiegherebbero questo dolore paragonabile ad un livido e un'arrossamento della cute nel periodo di massimo gonfiore diventanti anche molto calda solo in questa parte del viso?

Grazie

Distinti Saluti