Utente 251XXX
Buongiorno. Da quasi 15 anni sono affetto da sebopsoriasi. La parte del corpo maggiormente interessata è il viso. Ho seguito diverse cure, applicato decine di creme/pomate/unguento, ma i risultati non sono durati a lungo. Naturalmente sono stato sempre seguito da un dermatologo. Da qualche anno la malattia sta evolvendo, degenerando, si sono formate nuove macchie e la frequenza delle manifestazioni è cambiata. Quest’ultime sono infatti meno assidue ma molto più aggressive ed estese, e riesco a "contrastarle" solo ricorrendo a pomate al cortisone.
Il continuo, ed ahimè necessario, utilizzo di creme al cortisone sul viso (da circa 10 anni) ha indebolito e assottigliano notevolmente la pelle del viso. Quello che vorrei capire, e che vi chiedo gentilmente, e se vi è modo di “depurarsi” dal cortisone? Esistono rimedi per ripulire la pelle? Esistono esami accurati per verificarne le condizioni?
Grazie mille anticipatamente.
[#1] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
8% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2000
Gentile Utente,
parto dal presupposto che la diagnosi di psoriasi sia giusta (il termine sebopsoriasi indica una psoriasi che interessa aree seborroiche). Le alternative al trattamento topico con cortisonici vi sono, anche se probabilmente meno efficaci. Nella psoriasi del viso si può utilizzare un unguento a base di tacrolimus: tuttavia questo preparato non è nato per il trattamento della psoriasi e quindi viene erogato con modalità che noi definiamo "off label" e deve essere firmato un consenso al suo utilizzo.
L'alternativa al trattamento topico è quello sistemico, cioè utilizzare medicinali assunti per bocca. Ve ne sono numerosi e la scelta viene effettuata in base ad una serie di parametri (età, esami del sangue, ecc...).
Tutto questo deve avvenire sotto supervisione specialistica, quindi deve ricontattare il dermatologo e discuterne. Tutte le maggiori città dispongono dei "centri psocare" istituiti alcuni anni fa proprio per favorire il trattamento dei casi di psoriasi più difficili o complessi.
Trova l'elenco di questi centri al seguente indirizzo:
http://www.adipso.org/portale/images/documenti/centri_psocare.pdf
Cordialissimi saluti

[#2] dopo  
Utente 251XXX

Iscritto dal 2012
Egregio Dott Brunelli, la ringrazio infinitamente per le informazioni fornite. Sarà mia premura contattare al più presto una delle sedi psocare. Come cercavo di spiegare la mia preoccupazione più grande riguarda lo stato della pelle del viso, supersollecitata dall'applicazione periodica si pomate al cortisone. Rinnovo i miei rigraziamenti. Saluti
[#3] dopo  
Utente 251XXX

Iscritto dal 2012
Egregio Dott. Brunelli, faccio seguito a questo thread per segnalarle che ho effettuato una visita specialistica presso il centro PSOCARE (come da Lei suggerito). Il Dermatologo ha, purtroppo, constatato una atrofizzazione della pelle del viso caiusata dall'utlizzo prolungato di pomate al cortisone. Ha, inoltre, confermato la diagnosi: sepopsoriasi. Come cura da seguire, e per ripulire la pelle dal cartisone, ha prescritto la pomata Elidel 1%. Ho fatto una piccola ricerca in rete ed è venuto fuori che sono stati segnalati diversi casi di tumore alla pelle legati all'utlizzo del principio attivo PIMECROLIMUS, di cui eliedl è composta.
Anticipandole che ho piena iducia nel dermatolo, mi premerebbe chiederLe maggiori informazioni in merito alla pomata. Un confronto non fà male a nessuno.
Cordiali Saluti
[#4] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
8% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2000
Semplicemente credo che gli allarmismi legati all'utilizzo di pimecrolimus e tacrolimus in pomata siano eccessivi. Personalmente preferirei usare questi prodotti piuttosto che gli steroidi ad alta potenza: almeno non si rischia l'atrofia cutanea ed altri effetti avversi propri degli steroidi non applicati sotto controllo medico.
segua con fiducia gli specialisti, cordiali saluti