Utente 563XXX
Buongiorno, mi chiamo Marina ed ho 20 anni.
Sono una ragazza un po’ ansiosa (poco tempo fa ho avuto un episodio di attacco di panico) ed ultimamente sono diventata anche ipocondriaca.
Da quando infatti è morto, circa un mese fa, il padre di una mia amica per infarto, ho iniziato ad avere paura anch’io di poter morire allo stesso modo.
Razionalmente so che è assurdo, sia per la mia giovane età e sia perché facendo sport tutti gli esami mi sono sempre risulati negativi (analisi sangue ed urine, spirometria, elettrocardiogramma normale e sotto sforzo, ecodoppler), ma questa paura non se ne vuole andare.
Ho iniziato un percorso psicologico/farmacologico e sto un po’ meglio, ma a volte avverto dei fastidi al petto e al braccio sinistro. Possibile che si tratti solo di autosuggestione e che io mi sia impressionata così tanto per quell’episodio?
Gli esami che ho fatto bastano ad escludere qualcosa al cuore?
Grazie mille in anticipo per le vostre risposte.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Finzi
28% attività
0% attualità
12% socialità
PARMA (PR)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Si, stia tranquilla.
[#2] dopo  
Utente 563XXX

Iscritto dal 2008
durante l'elettrocardiogramma eseguito alla visita sportiva il dottore mi disse che avevo una tachicardia "sinusale" ma mi disse di non preoccuparmi perchè era sicuramente dovuta alla mia ansia.
durante l'ecodoppler eseguito alla visita cardiologia il cardiologo mi disse che avevo una lieve insufficienza mitralica, ma talmente lieve che non la ha nemmeno riportata nel referto, in cui invece appare scritto "ecocardiogramma nei limiti della norma".
dovrei preoccuparmi oppure no?
può bastare la visita sportiva annuale come controllo?
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Finzi
28% attività
0% attualità
12% socialità
PARMA (PR)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Ripeto per l'ultima volta.
STIA TRANQUILLA!
E sorrida alla vita.