Utente 251XXX
Buongiorno,
questa è la mia situazione:

Esame del Liquido Seminale (secondo WHO 2001):
Concentrazione Spermatozoi: 9 Mil/ml
Volume: 3,9 ml
Viscosità: Regolare
Fluidificazione completa entro min: 60
Ph: 7,93
Round Cells: 0,3 Mil/ml
Emazie: assenti
Motilità (% 1° h - % 2° h ):
I Grado (Progressiva rapida): 0 - 0
II Grado(Progressiva lenta): 0 - 1
III Grado (Non progressiva): 2 - 3
IV Grado (assente): 98 - 96
Eosina test: 40 % VITALI
Morfologia:
Normali: 28%
Anomalie Testa: 22%
Anomalie Collo: 10%
Anomalie Coda: 15%
Immaturi: 25%

(ho eseguito un test precedente a distanza di un mese con valori del tutto simili)

ORMONI:
P-LH: 2,8
P-FSH: 3,3
P-PROLATINA: 11,2
s-17 BETA ESTRADIOLO: 85
S-TESTOSTERONE: 11,56
S-TSH: 0,93

ECO COLOR-DOPPLER TESTICOLARE:
Non versamenti endoscrotali.
Non alterazioni morfologiche dei didimi e degli epidimi, minuta cisti di 3mm a sinistra.
Modico varicocele di primo secondo grado peri funicolare prossimale sn bene evidente colordoppler sotto Valsalva.

Durante l'ecocolordoppler il medico mi tranquillizza dicendo che il varicocele è molto modesto e conviene lasciarlo stare.
Alla visione esami, l'andrologo invece prescrive l'intervento e successivamente una cura ormonale.

Vorrei un'opinione circa l'eventualità di effettuare la correzione del varicocele. Presumo che se ci fosse reflusso basale questo sarebbe riportato sul referto dell'ecocolordoppler. D'altro canto la motilità è davvero ridotta, quindi è lecito chiedersi se un modico varicocele possa causare un problema così grave.
Considerando che la soglia dei 35 anni è ormai vicina,le (eventuali) probabilità di miglioramento giustificano l'operazione?
Sarebbe errato (o avrebbe controindicazioni) iniziare con una cura ormonale e vedere quali eventuali miglioramenti ci possono essere nei valori del liquido seminale e solo successivamente decidere se ricorrere all'intervento?

Grazie.
Matteo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
premesso che è a tempo fino a 50 anni a correggere la situazione, il varicocele di I-II grado ecodoppler non si corregge chirurgicamente, che non provoca l' operazione alcun miglioramento. a tale scopo le do il link sul varicocele
http://www.medicitalia.it/minforma/Andrologia/341/Varicocele-una-opinione-corrente-cioe-ortodossa-e-basata-sui-fatti
Detto questo bisogna valutare se sta cercando figli, e le condizioni della partner femminile, dal momento che la sua patologia potrebbe essere inquadrobile nella oligoastenoteratosperimia idiopatica (ipotesi da verificare col curante), per la quale sono possibilio rimedi ma transitori cioè efficaci fino a che li asume. In tal senso si sono usate carnitine + fans, ovvero antiestrogeni, ovvero antiossidanti (es. coenzima Q 10), ovvero gonadotropine.
[#2] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

oltre a quanto già detto dal collega Cavallini, sul varicocele se desidera avere il mio parere su questo particolare ma complesso tema andrologico, le consiglio di consultare anche l’articolo da me pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/388-varicocele-fare-problemi.html .

Un cordiale saluto.
[#3] dopo  
Utente 251XXX

Iscritto dal 2012
Gentile dr. Berertta,
gentile dr. Cavallini,
innanzitutto grazie per le vostre celeri risposte. La visita andrologica e gli esami conseguenti sono stati svolti in previsione di una gravidanza e la mia compagna non presenta problematiche riguardo la fertilità.

Avevo già letto l'articolo del dr. Beretta sul varicocele, motivo per cui avevo sollevato la questione del reflusso che non sembra sia presente nel mio caso.

Riguardo invece l'articolo del dr. Cavallini, mi riconosco nella situazione in cui la ricerca di una "opinione controcorrente" legittima le paure riguardo l'intervento.
Le chiedo però cortesemente una precisazione riguardo all'affermazione che il varicocele di I-II grado non si corregge chirurgicamente. E' troppo modesto e quindi anche rimuovendolo non si otterrebero benefici? Oppure non ho compreso bene l'affermazione?

Se il tema è complesso per un medico, figuratevi per chi di medicina non sa nulla! Io ripongo piena fiducia nell'andrologo che mi ha visitato, ho solo qualche perplessità nella scelta della correzione di questo varicocele come prima cosa da fare.

Grazie ancora.
Matteo
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

aspettiamo anche la risposta diretta del collega Cavallini, comunque in via preliminare le posso dire che le sue perplessità sono condivisibili.

Cordiali saluti.
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Le chiedo però cortesemente una precisazione riguardo all'affermazione che il varicocele di I-II grado non si corregge chirurgicamente. E' troppo modesto e quindi anche rimuovendolo non si otterrebero benefici?
ESATTO.