Utente 114XXX
Buondi,
20 giorni fa ho avuto un raporto sessuale a rischio. Circa dopo 10 giorni sono iniziati i seguenti "fastidi": Spossatezza estrema (durata circa 3 giorni), dolori alla schiena sia cervicali che lombari (per 3 giorni circa facevo fatica a stare in piedi a lungo), gorgolio intestinale (non ancora passasto dopo 10 giorni), fastidio nelle vie aere superiore con muco catarroso (per i primi 3 giorni circa), lievi dolori muscolari alla gambe e braccia.
Oggi, dopo 20 giorni, ho eseguito il primo Test HIV di IV Generazione. Mi e' stato detto:
1. Affinche' il test sia affidabile va eseguito dopo 30 giorni e poi ripetuto a 3mesi.
2. Se i sintomi di cui sopra sono dovuti al virus HIV allora il mio organismo ha gia' inziato a produrre gli antigeni e quindi il test e' in grado di rilevarli anche solo dopo 20 giorni e l'esito sara' positivo.
3. Se il test e' negativo, vuol dire che il mio corpo non ha ancora iniziato a produrre gli antigeni. Cio' non vuol dire che non ho contratto l'infezione, ma ad oggi (dopo 20 giorni) non e' ancora rilevabile. Potrei essere stato infetto come no, bisogna effettuare il test 30 giorni e poi 3 mesi.

Vi chiedo la cortesia di confermarmi che quanto mi e' stato detto, elencato nei 3 punti sopra, sia corretto o meno. In particolare vorrei avere la vostra opinione piu' dettagliata per il punto 2 di cui sopra.

Cordialmente.
[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

le informazioni che le sono state date sono da considerarsi sostanzialmente corrette.

In questi casi ad esame fatto prima dei quaranta giorni, se il test è negativo, bisogna aspettare almeno 30-40 giorni e ripetere sempre un test di quarta generazione (PCR).

Cordiali saluti.