Utente 422XXX
Gentile dottore

sono un ragazzo della provincia di caltanissetta. Da più di 5 mesi oramai soffro di una balanopostite iniziata a seguito di un raffreddamento invernale. Il mio dottore ha diagnosticato candida e mi ha somministrato diflucan 150 in 4 somministrazioni orali. Ho anche effettuato parecchie cure topiche a base di antimocotici e cortisonici, ma tranne una lieve remissione dei sintomi il problema persiste. attualmente faccio uso di una pomata a base di vasellina, acido ac.salicilico e ossido di zinco,questo presidio controlla bene i miei sintomi ma l'arrossamento generalizzato del grande persiste e soprattutto il senso di fastidio a seguito del contatto degli indumenti con il prepuzio. Noto una relativa connessione della mai sintomatologia con il mio stato di stress variabile essendo io una persona molto ansiosa. Non so bene cosa fare, in quanto il mio medico sostiene che sia scarsamente utile effettuare indagini cliniche ulteriori visto che i tamponi spesso rilevano funghi e batteri che normalmente persistono simbioticamente nella nostra cute. E' questo il parere del mio medico curante, in altre parole così come mi è comparsa se ne andrà, soltanto che io vorrei accelerare il processo! Ho anche effettuato uno screening per evnetuale diabete , ma tutto negativo, in un passato non molto lontano ( 1 anno fa) ho effettuato spermiocultura e urinocultura per una uretrite lieve e persistente, suddessivamente regressa con uso di uva ursina(gocce) e mirtillo(gocce).
Le sarei infinitamente grato volesse concedermi un attimo del suo tempo per consigliarmi cosa fare. Ho già consultato 3 dermatologi, oltre al mio medico curante, e non so come procedere
molto riconoscente
Cordiali saluti
walter

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr.ssa Monica Calcagni
28% attività
0% attualità
12% socialità
ARCE (FR)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Prenota una visita specialistica
Caro utente
il primo consiglio che mi sento di darle è quello di effettuare un tampone uretrale, es urine e urinocultura.