Utente 585XXX
Buongiorno,
A seguito della persistenza (circa 3 mesi) di una sensazione di fastidio (pesantezza, dolori seppur deboli) in area addominale e inguinale sino al testicolo in particolare sx, susseguente ad un periodo di lavoro piuttosto intenso che mi porta a parlare in pubblico ad un volume alto, mi sono sottoposto ad una visita medica presso un urologo, in quanto essendo stato operato circa 10 anni fa di varicocele temevo si trattasse di un problema connesso.
Il dottore ha evidenziato la presenza di un porta erniaria bilaterale inguinale della dimensione inferiore ad un cm.
IL consiglio è stato quello di attendere con l'osservazione però che prima o poi avrò un problema di ernia. vorrei richiedervi gentilmente se è consigliabile effettuare un ecografia e se non sarebbe gia preferibile un intervento chirurgico per "chiudere" le porte erniarie eliminando la debolezza e la predisposizione all ernia.
vi ringrazio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
La diagnosi mi sembra gia' posta e non vedo indicazioni all' ecografia.L, indicazione all' intervento in presenza di piccole ernie asintomatiche e' relativa e va discussa col chirurgo che spieghera' i pro e contro delle due opzioni, lasciando la scelta ultima al paziente. Auguri!
[#2] dopo  
Dr. Boris Franzato
24% attività
4% attualità
12% socialità
CASTELFRANCO VENETO (TV)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
La diagnosi di ernia inguinale è eminentemente clinica e non strumentale. Le consiglio una visita chirurgica. Al collega che la visiterà potrà chiedere tutte le delucidazioni del caso
La saluto cordialmente