Utente 586XXX
Salve a tutti.
Sono uno studente di medicina che frequenta (per tirocini, perchè interno....) reparti ospedalieri.
Mi sono capitati 2 episodi e vorrei dei consigli da voi:

1. Mi è capitato di visitare un paziente malato di epatite C, e lo ho visitato all'addome per palpargli il fegato e la milza, ma lo ho fatto senza guanti (non aveva tagli evidenti, nè io ne avevo). Avevo pensato di eseguire degli esami del sangue..secondo voi è il caso? Ed inoltre nella pratica medica e/o tirocinante sarebbe opportuno utilizzare sempre i guanti in lattice?

2. Mi è poi capitato a distanza di tempo di "soccorrere" un giovane asiatico che stava in corsia e che aveva una tosse molto forte con emoftoe. Portato in accettazione mi dissero dall'Rx che si trattava di Tubercolosi. Feci per questo a distanza di due giorni il Tine Test che risultò negativo. Ma non ho ancora fatto il vaccino perchè preferivo ripetere prima il Tine Test a distanza di un mese? Secondo voi è un tempo giusto per ripetere il test o dovrei aspettare di più per fare il test e poi il vaccino?

Vi ringrazio per le risposte anticipatamente.
[#1] dopo  
Dr. Andrea Nardi
24% attività
0% attualità
8% socialità
FABRIANO (AN)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2008
Non sono specialista in Malattie Infettive ma mi sento sicuramente in grado di rispondere:
1) l'epatite C viene trasmessa solo attraverso materiale ematico quindi mi sento di escludere un possibile contagio( anche avesse avuto piccole escoriazioni sulla pelle anche le tue mani avrebbero dovuto avere delle lesioni altrimenti la cute sana offre un'ottima protezione) eseguire un esame obiettivo con i guanti in lattice può spesso risultare difficoltoso o meno preciso
2) se il Tine Test è negativo vuol dire che non sei mai venuto a contatto con il M.Tubercolosis (ti consiglio di eseguire la vaccinazione)


Cordiali saluti