Utente 252XXX
gentile dottore ho sempre soofferto di iaculazione precoce e quindi dopo un consulto medico mi e stato consigliato l uso di una crema anestetica da mettere su corona e frenulo ed ho constatato un notevole miglioramento ,ora dopo un problema di fimosi funzionale sono stato sottoposto a circoncisione totala ,passato il periodo di guarigione ho ripreso l attivita sessuale ed ho constatato che la iaculazione precoce e peggiorata ed l uso della crema anestetica non serve piu a nulla perche non ho piu la sensibilita che avevo prima e ora il frenulo e staccato dal glande ,ma durante il brevissimo rapporto sessuale sento una forte sensazione di iaculare subito,volevo chiederle secondo lei cosa mi e suuccesso e se forse ora il problema e di tipo psicologico..grazie cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
il meccanismo eiaculatorio è molto complesso ed influenzato sia da fattori organici (in questo caso la circoncisione) sia da fattori psicologici.
In questa fase si rende indispensabile un dettagliato consulto con il suo andrologo per avviare una giusta terapia.
[#2] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

non frequente ed insolito questo peggioramento che potrebbe non essere collegato in modo diretto all'intervento subito di circoncisione.

Biosgna ora risentire in diretta il suo andrologo e con lui rivalutare il suo attuale e peggiorato problema sessuale.

Nel frattempo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questa frequente disfunzione sessuale, le consiglio di consultare anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/194-rapporto-finisce-eiaculazione-precoce.html ,

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1253-news-pianeta-eiaculazione-precoce.html .

Un cordiale saluto.
[#3] dopo  
Utente 252XXX

Iscritto dal 2012
grazie per le vostre veloci risposte,pensavo che con questo intervento di riuscire meglio a controllare la iaculazione ma ora dopo la circoncisione mi rendo conto che non ho un problema di sensibilita ma ho una forte eccitazione che rende inpossibile il controllo ,cioe prima con un po di crema sul frenulo il problema era risolto ora che e staccato non fa nessun effetto e come se non l avessi...
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Risenta ora il suo andrologo e poi, se lo desidera, ci riaggiorni sulle decisioni diagnostico-terapeutiche che eventualmente prenderete.

Ancora cordiali saluti.
[#5] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Non è una cosa scontata.
[#6] dopo  
Utente 252XXX

Iscritto dal 2012
egregi dottori sono tornato dalla visiata urologica,dopo avergli fatto vedere la zona operata mi e stato detto che sarebbe bene un intevento di revisione della circoncisione in quanto presento un cercine fimotico sottocoronale che non da fastidio ma tende ad essere gonfio ed a parer suo restera cosi.ìper quanto riguarda la iaculazione precoce mi e stato detto che la crema non agisce bene perche la zona e a ncora dura per l intervento,poi spiegatogli meglio la situazione mi avrebbe consigliato l uso del farmaco priligi che allevierebbe la forte eccitazione,volevo sapere cosa ne pensate del farmaco priligi e se e normale avere ancora rigonfiamento sottostante la corona pur essendo passati 50 giorni dall intervento.grazie cordiali saluti.
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore ,

sul problema anatomico dopo intervento la rimandiamo al suo urologo e qui noi, non potendo fare alcuna valutazione diretta, non possiamo che dirle di seguire le sue indicazioni.

Per il farmaco indicatole, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questa terapia, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sempre sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/210-dapoxetina-nuovo-farmaco-trattamento-eiaculazione-precoce.html .

Un cordiale saluto.

[#8] dopo  
Utente 252XXX

Iscritto dal 2012
egregi dott.vorrei porre alla vostra attenzione un esame del liquido seminale che ho eseguito pochi giorni fa e vorrei un vosto commento sul risultato.p.s non e un esame completissimo .quantita 5cc. colore-bianco-grigio. aspetto-torbido. coagulo - parziale. fluidificazione-avvenuta dopo mezzora. viscosita-normale. - ph-7,6 . numero dinemaspermi320000mmc. n vitali in emissione60 per cento. n vitali dopo 2 ore 40 per cento. esame microscopio-numerosi leucociti. questultimi mi e parso di capire che sono segno di infezione,voglio ricordare che soffro di iaculazione precoce quindi uso una piccola quantita di crema anestetica..emla..,vorrei sapere se tale crema puo incidere sulla qualita degli spermatozoi.grazie per la vostra attenzione..
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

l'esame inviato è incompleto e non significativo.

Risenta il suo andrologo e, su sua indicazione, ripeta l'esame in ambiente dedicato con eventuale valutazione colturale.

Cordiali saluti.
[#10] dopo  
Utente 252XXX

Iscritto dal 2012
EGREGI DOTTORI HO USATO PER UN PERIODO DI TEMPO IL FARMACO PRILIGI60MG.COME MI ERA STATO PRESCRITTO DAL MIO UROLOGO,MA DEVO DIRE CHE NON HO OTTENUTO GRAN MIGLIORAMENTI E DATO LELEVATO COSTO HO DECISO DI SOSPENDERLO.,ORA DOPO UN ALTRA VISITA DA UN ALTRO UROLOGO SPIEGANDOGLI LA SITUAZIONE MI HA PRESCRITTO LA PAROXETINA DA PRENDERE IN DOSI MINIME 5MG AL GIRNO ,E DEVO DIRE CHE I MIGLIORAMENTI SI SONO VISTI APPENA DOPO UNA SETTIMANA DI ASSUNZIONE DEL FARMACO E GLI EFFETTI COLLATERALI SONO DAVVERO MINIMI E SOPPORTABILI ORA PERO LEGGENDO VARI FORUM MI E VENUTO UN DUBBIO.IO E MIA MOGLIE STIAMO CERCANDO UNA GRAVIDANZA E QUINDI VOLEVO SAPERE SE QUESTO FARMACO DANNEGGIA O ALTERA LA QUALITA DEGLI SPERMATOZOI.VI RINGRAZIO..CORDIALI SALUTI
[#11] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

l'uso della paroxetina è un buon sistema per "gestire meglio" l'eiaculazione. L'utilizzo del farmaco può essere proseguito anche per tempi lunghi senza particolari timori.
non ci sono effetti negativi sulla qualità dello sperma e degli spermatozoi, quindi state tranquilli e cercate tranquillamente di avere una gravidanza
cari saluti
[#12] dopo  
Utente 252XXX

Iscritto dal 2012
EGRAGI DOTTORI VI RINGRAZIO PER LE VOSTRE VELOCI RISPOSTE E VOLEVO PORVI UNA DOMANDA.E DA UN PO DI TEMPO CHE SULLASTA DEL PENE HO UNA PICCOLISSIMA PALLINA DI COLOR VERDASTRO 2MM CHE E AL DI SOTTO DELLA PELLE MA NON MI RECA NESSUN PROBLEMA ,SPECIFICO CHE ANCHE IN EREZIONE RIMANE LI E NON SI SPOSTA CON I MOVIMENTI .COSA POTREBBE ESSERE,.SICURAMENTE A BREVE ANDRO PER UN CONTROLLO.CORDIALI SALUTI.
[#13] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

in questi casi purtroppo, senza una valutazione clinica diretta, è impossibile formulare una risposta corretta, cioè capire la causa del suo attuale problema e dare quindi una indicazione su quali passi successivi fare.

Bisogna, a questo punto, consultare o riconsultare in diretta un esperto andrologo.

Un cordiale saluto.
[#14] dopo  
Utente 252XXX

Iscritto dal 2012
egregi dottori assumo giornalmente un basso dosaggio di paroxetina 10mg per gestire meglio la mia eiaculazione precoce,con ottimi risultati e senza effetti collaterali,sempre sotto controllo del mio andrologo,ora volevo chiedere se assumendo un antidolorifico come brufen per un po di mal di schiena potrei andare incontro a qualche sgradevole controindicazione.grazie cordiali saluti.
[#15] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Teoricamente no ma praticamente e clinicamente sempre, prima di prendere nuovi farmaci od aggiungerne altri, è bene sentire in diretta il suo andrologo di fiducia.

Ancora cordiali saluti.
[#16] dopo  
Utente 252XXX

Iscritto dal 2012
EGREGI DOTTORI VOLEVO CHIEDERE UN VOSTRO PARERE RIGUARDANTE IL MIO PROBLEMA DI EIACULAZIONE PRECOCE,DA UN PO DI TEMPO E SEMPRE SOTTO CONTROLLO MEDICO USO PAROXETINA PER GESTIRE IL PROBLEMA,ORA MI CHIEDEVO SE ERA POSSIBILE USARE UN FARMACO CHE AGISCA AL MOMENTO DEL BISOGNO CHE NON SIA IL PRILIGI IPERIL SUO ELEVATO COSTO,IO DOPO SVARIATE RICERCHE HO LETTO CHE LA CLOMIPRAMINA ESSENDO PIU POTENTE DELLA PAROXETINA,SEREUPIN,VIENE USATA ANCHE PER AIUTARE L EIACULAZIONE PRECOCE ,PREMETTO CHE A BREVE SENTIRO IL MIO ANDROLOGO PER VALUTARE LA SITUAZIONE.GRAZIE CORDIALI SALUTI.
[#17] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

tutte le indicazioni terapeutiche da lei accennate sono off-label, cioè fuori dalle prescrizioni ufficiali indicate, e quindi devono e possono essere discusse e valutate solo in diretta con il proprio andrologo di fiducia; solo con lui è possibile in estrema sintesi decidere cosa fare.

Ancora una volta le consiglio di riconsultare anche gl’articoli, pubblicati sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/194/quando-il-rapporto-fi ,

http://www.medicitalia.it/minforma/Andrologia/1253/News-dal-pianeta-eia .

Ancora cordiali saluti.
[#18] dopo  
Utente 252XXX

Iscritto dal 2012
egregi dottori volevo chiedere se un farmaco generico ha lo stesso effetto di uno con marchio originale,dato che il mio andrologo di fiducia mi ha prescritto il prozac per aiutarmi nel prolungare i tempi eiaculatori e recatomi in farmacia avevono solo quello con il nome del principio attivo .fluoxetina. inoltre se e possibile sapere un vostro parere su tale farmaco.grazie cordiali saluti.
[#19] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

il farmaco generico dovrebbe avere effetti equivalenti ed simili a quelli di un farmaco a "marchio originale".

Il mio parere su questa indicazione terapeutica lo può trovare sempre a questi link:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/194/quando-il-rapporto-fi ,

http://www.medicitalia.it/minforma/Andrologia/1253/News-dal-pianeta-eia .

Ancora cordiali saluti.

[#20] dopo  
Utente 252XXX

Iscritto dal 2012
egregi dottori uso il farmaco prozac da ormai un mese per contrastare la mia eiaculazione precoce volevo sapere se e possibile che tale farmaco risulti positivo in uneventuale test .antidroga. che dovrei sottopormi a breve in ambito lavorativo.mii scuso anticipamente per la domanda fuori ambito andrologico.grazie cordiali saluti.
[#21] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore ,

se non espressamente ricercata, questa classe di farmaci non si riscontra con i comuni esami fatti sulle urine.

Cordiali saluti.
[#22] dopo  
Utente 252XXX

Iscritto dal 2012
egregi dottori sto assumendo il prozac 20mg al giorno per aiutarmi nella eiaculazione precoce di cui soffro da sempre, ora dopo piu di un mese di trattamento ho notato dei miglioramenti e devo dire che non ho riscontrato effetti collaterali noti,mi chiedevo dato che con il mio andrologo non abbiamo parlato di quanto tempo e giusto che asumi tale farmaco o almeno voi dottori qunto consigliate l uso di pscicofarmaci per il trattamento dell eiaculazione precoce..minimo e massimo..grazie cordiali saluti..
[#23] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

non c'è una strategia uniforme e condivisa da seguire; nelle situazioni regolari, se così si può dire, si consiglia la terapia per almeno 30 giorni .

Risenta ora il suo andrologo di riferimento

Cordiali saluti.
[#24] dopo  
Utente 252XXX

Iscritto dal 2012
egregio dottor giovanni beretta la ringrazio per le sue veloci risposte,ho letto che lei consiglia la terapia per almeno 30 giorni ma io ho avuto un leggero miglioramento verso la fine dei 30 giorni ,quindi mi chiedevo se per migliorare questi risultati potevo proseguire questa terapia anche per un paio di mesi visto anche che non accuso effetti collaterali noti.grazie cordiali saluti.
[#25] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

non ci chieda consigli terapeutici che, da questa postazione, non possiamo comunque darle.

In questi casi sempre risentire in diretta il suo andrologo.

Cordiali saluti.
[#26] dopo  
Utente 252XXX

Iscritto dal 2012
Egregi dottori mi e arrivato il risultato dello spermiogramma ..,il risultato e stato normoospermia,quindi nella normalita.solo nella casella batteri e stata constatata una infiammazione anche abbastanza evidente ,volevo chiedervi se tale infiammazione puo essere la causa della mia eiaculazione precoce che ho da sempre o che puo essere stata causata dagli psicofarmaci che assumo per aiutarmi nel problema,premetto che mi e stata gia consigliata una spermicoltura per verificare di che cosa si tratti.grazie cordiali saluti.
[#27] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

sta facendo una confusione terribile e difficile da chiarire.

Nessun psicofarmaco può causare una infiammazione ma una infiammazione delle vie seminali può essere una causa che scatena una eiaculazione precoce.

Risenta ora in diretta il suo andrologo, se presente, e con lui chiarisca tutti questi problemi specifici , particolari e difficili da chiarire via internet.

Cordiali saluti.
[#28] dopo  
Utente 252XXX

Iscritto dal 2012
EGREGI DOTTORI HO FATTO UN ESAME DEL LIQUIDO SEMINALE DOVE ERA COMPARSA LA PRESENZA DI STAPHYLOCOCCUS AUREUS, ORA DOPO LA CURA ANTIBIOTICA HO RIPETUTO L ESAME ED IL RISULTATO E IL SEGUENTE-ES.MICROSCOPIO-RARI LEUCOCITI,ALCUNE CELLULEEPITELIALI SQUAMOSE. RICERCA AEROBI-FLORA MICROBICAMISTA SENZA PREVALENZA DI SPECIE PATOGENE.VORREI SAPERE SE SECONDO VOI DEVO FARE ALTRE CURE HO TALI DATI SONO DI MINORA INPORTANZA GRAZIE.
[#29] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

da quello che ci scrive, l'esame non sembra indicarci problemi drammatici ma ora lei deve sentire in diretta il suo medico di fiducia , non è questa la sede per chiedere indicazioni terapeutiche mirate, si legga attentamente le linee guida del sito.

Ancora cordiali saluti.
[#30] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
L'infezione è risolta ma adesso è necessario passare alla prevenzione riparlandone con il suo curante.