Login | Registrati | Recupera password
0/0
  1. #1
    Utente cancellato

    Tachicardia, peso al petto, fastidi allo stomaco, senso di svenimento e annebbiamento visivo

    Salve,
    sono una ragazza di 29 anni e oramai sin dall'età di 15 anni soffro di tachicardia che con 2 ricoveri in cardiologia mi è stato detto che soffro di ansia. I miei disturbi continuavano con dolori al petto e senso di svenimento al che mi è stato riichiesto di fare una gastroscopia per vedere se dipendeva dallo stomaco dato che anche le analisi della tiroide erano tutti negativi. Andai dal gastroenterologo che mi fece fare un RX con mezzo di contrasto per evitare il sondino, il risultato fu positivo, mi venne riscontrata esofalgite da reflusso. Da allora seguo una cura di esomeprazolo e quando ho dei fastidi evito di ricorrere al pronto soccorso perchè so la causa. Un 3 anni fa feci una visita pneumologica con ricovero perchè avevo il senso di respiro corto e vie aeree superiori chiuse e senso di soffocamento. Anche quì mi riscontrarono esofalgite da reflusso, le mie vie aeree erano intasate dalle mucose ( viste con il sondino fatto entrare dal naso fino l'esofago) e poi mi è stato fatta la gastroscopia e nel minimo ke hanno potuto vedere ( perchè inesperti non hanno saputo prepararmi neanke con l'anestetico che ha fatto effetto una volta rientrata in camera) hanno confermato questo reflusso. Ho anche l'asma bronchiale cronica dovuta sempre a ciò infatti, quando la sento basta ke tossisco o nei casi estremi vomito e passa tutto. Adesso qualche mese fa ho avvertito come dei tonfi al cuore, come se il mio cuore si fermasse e di colpo ripartisse, cosa che mi ha messo in ansia fin quando non ho scoperto cosa siano e cioè extrasistole, ho fatto visita cardiologia e ECG, ECOCARDIOGRAMMA,HOLTER e in oltre ECG sotto sforzo dal medico sportivo, ringraziando Dio tutto negativo, la solita tachicardia sinusale, pressione 120 su 60 (la ho bassa da sempre) e di extrasistole neanche l'ombra infatti mi è stato detto dal medico sportivo che molto probabilmente saranno dovute al reflusso dato che subito dopo che le avverto ho fastidi allo stomaco, quest'ultimo da una serie di prelievi del sangue che mi sono state fatte in Immunologia ha detto che ho il sangue troppo liquido e che quindi faccio più fatica a ossigenare e che basta fare una cura di vitamina B12 che però il mio medico curante non ha trovato importante, ha anche sentito un soffio al cuore che in tutti questi anni nessun dottore ne in visite ne in ricoveri hanno mai riscontrato, neanke in ecocardiogrammi, e mi chiedo come sia possibile ciò. La mia dottoressa mi visitò accuratamente ma mi disse che non ho nulla, in cardiologia invece mi dissero che è possibile perchè non sempre si sente. Adesso da giorni che mi sento giù senza forze, stanca, diverse volte ho annebbiamento visivo, senso di svenimento, peso al petto e fastidi allo stomaco, a volte anche senso di nausea e di orecchie tappate. Può esser un fattore cardiaco o posso escluderlo totalmente dopo i vari controlli e includere anche questo problema al reflusso? Soffro anche di ferro basso o meglio ferritina a terra e ferro alto o nella norma.

  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 92 Medico specialista in: Cardiologia

    Risponde dal
    2005
    Gli esami cardiologici negativi devono tranquillizzarla da un punto di vista cardiologico. Consideri che in primavera i sintomi dell'esofagite da reflusso si accentuano; l'emocromo com'era nelle ultime analisi eseguite?


    Dott. Ugo Miraglia http://www.cardiologiamoderna.it

  3. #3
    Utente cancellato
    Di valori sballati avevo solo Ematocrito (HCT) 34 con valori di rif. 38.0- 46.0; Nuclear Antigen IgG (chemiluminescenza) 381.00; Early Antigen IgG(chemiluminescenza) 20.60; Velocità eritro sedimentazione (v.e.s.) 16; Ferro ( sideremia) 182. ECG DINAMICO SECONDO HOLTER : tracciato notevolmente disturbato da artefatti. L.ECG delle 24 ore ha messo in evidenza ritmo sinusale a frequenza media di 73 battiti al minuto ( in precedenza superava anche i 90), non alterazioni della fase di ripolarizazzione ventricolare. ECG: ritardi perziali dx dell'attivazione ventricolare. Bassi voltaggi dei complessi ventricolari sostanzialmente invariate rispetto ai precedenti controlli. Obiettività cardiologica nei limiti del normale, Screzio pericardico( avuto nel 2006 per tanto ricoverata, dove nei controlli successivi mi dissero che la cicatrice rimarrà per sempre) e broncopatia armotiforme. Attuali condizioni di broncompenso di circolo ( spero che l'ultima frase sia corretta perchè non riesco a decifrare la scrittura)

  4. #4
    Indice di partecipazione al sito: 92 Medico specialista in: Cardiologia

    Risponde dal
    2005
    Un ematocrito basso è spesso indice di anemia, quanti globuli rossi hai e quali i valori di emoglobina (Hb) ?


    Dott. Ugo Miraglia http://www.cardiologiamoderna.it

  5. #5
    Indice di partecipazione al sito: 92 Medico specialista in: Cardiologia

    Risponde dal
    2005
    Un ematocrito basso è spesso indice di anemia, quanti globuli rossi hai e quali i valori di emoglobina (Hb) ?


    Dott. Ugo Miraglia http://www.cardiologiamoderna.it

  6. #6
    Utente cancellato
    Allora globuli rossi 4220000; Emoglobina 11.5; Hb 71.87 cmq ho sbalzi di ferro, anni fa ho fatto gli esami specifici per l'anemia e tutto negativo, un 2 anni fa la mia dott.ssa mi ha fatto fare anche l'esame occulto delle feci e tutto negativo. Comunque a me terrorizza il discorso cardiaco. Diciamo che oltre ai problemi che può creare l'esofalgite da reflusso a me frega molto l'ansia e la depressione che comunque ringraziando a Dio ruiesco a tenere sotto controllo e a reaggire senza assunzione di farmaci. Qualche anno fa persi le forze a causa di una tachipirina assunta per un pò di influenza e al pronto soccorso mi dissero che mi ha abbattuta perchè ero debole e comunque non avevo febbre potevo evitare di prenderla, da ql giorno avevo la sensazione di svenire sempre anke se non sono svenuta perchè non ho mai perso conoscenza o chiuso gli occhi, sentivo solo un senso di confusione e senso di annebbiamento visivo e in seguito avevo la sensazione ke durante la notte mi sentivo male, cercavo aiuto ma non mi usciva la voce e svenivo e in oltre vedevo le cose distanti. Lo dissi alla mia dott.ssa la quale mi disse ke era epilessia, feci elettroncefalogramma e alcuni valori lato sx uscirono sballati quindi feci quello privo da sonno e anke li la stessa cosa, il neurologo diagnosticò epilessia sempre più convinto anche perchè in famiglia ne ha sofferto mio nonno e mi diede delle gocce che io naturalmente non assunzi perchè contraria ai farmaci sopratutto se presi per cose che non hai. Feci la risonanza magnetica ed è uscita negativa quindi mi recai a messina al policlinico dove fui visitata dal primario e nel vedere tutte le carte si mise la mani ai capelli, e mi disse che ho fatto bene a non assumere nulla perchè non avevo assolutissimamente nulla, che quello che avvertivo era solo stress e stanchezza e che molto probabilmente avevo cali di pressione per la sensazione di svenimenti e mi fece fare un esame particolare. Praticamente la mia pressione tende a calare(infatti la porto bassa 110/60-50), mi è stato raccomandato di alzarmi dal letto con cautela sedendomi prima di assumere la posizione eretta, di assumere sali minerali sopratutto in estate e quando ho queste sensazioni di svenimento, in qualsiasi luogo mi trovi se è possibile sedermi al più presto e/o di unire le mani e fare pressione sui polpastrelli (una mano contro l'altra) che aiuta ad alzare la pressione. Insomma tutti i problemi li ho io ma ripeto sono un tipo molto ansioso anche se non lo faccio capire, mi chiudo in me stessa e preferisco stare calma e tranquilla quando non mi sento bene perchè è l'unico modo per riprendermi; sono anche depressa cosa che neanche mia madre si è accorta è venuto a saperlo quando alla visita immunologica mi è stato chiesto e ho risposto di si ma che fortunatamente non uso farmaci perchè sono in grado di reaggire. Ripeto il mio terrore è che questi problemi siano di causa cardiologica, dato che ho tachicardia, extrasistole e peso al petto oltre a gli altri che ho citato in precedenza anche se sò che il reflusso causa questi sintomi.

  7. #7
    Indice di partecipazione al sito: 92 Medico specialista in: Cardiologia

    Risponde dal
    2005
    Si , ma se tutte le indagini cardiovascolari sono risultate negative questo dovrebbe rasserenarti...


    Dott. Ugo Miraglia http://www.cardiologiamoderna.it

  8. #8
    Utente cancellato
    E questi disturbi che avverto? Per esempio oggi non riuscivo ad alzarmi dal letto, mi sentivo troppo stanca premesso che ho passato la notte in bianco perchè mi sentivo nervosa e non riuscivo a trovare posizione comunque, mi sono alzata con forza, ho fatto colazione e dopo di che mi sono iniziata a sentir male con sbandamenti di testa, forte tachicardia, stringimento di gola, vampate di calore, ma ho continuato a fare quello che stavo facendo con fatica. Una volta finito ho misurato la pressione e l'avevo 135/ su 70 poi mi sono messa a letto ed è incominciato anche il bruciore di stomaco, mi stavo facendo portare al pronto soccorso ma ho aspettato e dopo qualche ora è passato. Adesso mi chiedo l'esofalgite da reflusso può davvero provocare questi fastidi anche l'annebbiamento visivo e senso di orecchie tappate? I sintomi so che sono giramenti di testa con anche svenimenti, dolori al braccio sx, al petto e dietro le schiena simili a quelli di un infarto, tachicardia e asma ma del resto? Dovrei fare altri accertamenti approfonditi per esser certa di cosa si tratti?


  9. #9
    Indice di partecipazione al sito: 92 Medico specialista in: Cardiologia

    Risponde dal
    2005
    La malattia da reflusso gastroesofageo puo' dare tutti i sintomi che hai descritto, gli esami cardiologici sono ok...per cui penso che il cuore possa essere escluso e che bisogna concentrarsi sul versante gastroenetrologico.


    Dott. Ugo Miraglia http://www.cardiologiamoderna.it

  10. #10
    Utente cancellato
    La ringrazio di cuore dottore è stato davvero disponibile nei miei confronti magari tutti fossero come lei

  11. #11
    Indice di partecipazione al sito: 92 Medico specialista in: Cardiologia

    Risponde dal
    2005
    Dovere


    Dott. Ugo Miraglia http://www.cardiologiamoderna.it

  12. #12
    Utente cancellato
    Sono appena rientrata dal pronto soccorso, da questa mattina avvertivo leggeri doloretti al petto e dietro la spalla ma, sentendomi raffreddata pensavo un colpo d'aria. Nel pomeriggio invece mi accorsi che mi affaticavo per nulla, anche se camminavo dovevo fermarmi ogni minuto e da li è incominciata una tachicardia che andava sempre più aumentando. Verso le 17 sentivo il cuore impazzito come non mai e in più un formicolio sul petto e come se mi tirasse il collo a sx. Aspettai un bel pò ma alle 20 ( orario di apertura del P.I. nel mio paese) mi recai in ospedale dove avevo 120 di battito con 110 su 70 di pressione, mi diedero 10 goccee di Lexotan e dopo 5 minuti i battiti edrano arrivati a 100 poi il medico di turno ( del 118) mi consigliò di andare al pronto soccorso del paese vicino per fare un elettrocardiogramma avendo spiegato il mio passato e comunque perchè erano ormai 7 ore che avevo disturbi (da noi non esiste un pronto soccorso e nel punto di primo intervento sono stati così bastardi scusate la frase a bruciare 2 macchine ECG). Comunque il tempo di arrivare e fare il tracciato, i battiti erano calati a 90 e la pressione 100 su 60; quando mi mandarono in cardiologia per consulto cardiologico nel tracciato vi era scritto: tachicardia sinusale, deviazione assiale sinistra, tracciato anormale. Arrivata in reparto la cardiologa mi disse che era tutto ok che nel tracciato non c'era nulla e quando gli chiesi cosa volesse dire deviazione assiale sinistro, tracciato anormale mi disse che non devo badare a quello che c'è scritto li che non è nulla e che l'unica cosa che devo fare di quella di prendere qualche calmante e mi consigliò il Sequacor. Anche il dott. de P.I. che mi diede il Lexotan mi succeri di fare una terapia e prendere qualche goccia appena comincia perchè altrimenti poi mi sento male e che quel formicolio era dovuto alla forte tachicardia, siceramente dopo l'effetto gocce mi è passato. Le gocce me le avevano prescritte anni fa da quando ho avuto per la prima volta i disturbi ma mai prese anche perchè la mia dott.ssa nel prescriverli era tetubante perchè paura che ne abbusassi infatti non le acquistai, dicono che sia fatto ansioso e cerco di superarlo da sola, pscologicamente. Adesso sono preoccupata per quello che vi era scritto sul tracciato, ve lo riscrivo: tachicardia sinusale, deviazione assiale sinistra, tracciato anormale.

  13. #13
    Indice di partecipazione al sito: 92 Medico specialista in: Cardiologia

    Risponde dal
    2005
    Nulla di particolare, solo il battito un po' accelerato...


    Dott. Ugo Miraglia http://www.cardiologiamoderna.it

  14. #14
    Utente cancellato
    La ringrazio di cuore, sempre davvero così gentile.

  15. #15
    Utente cancellato
    Caro dottore volevo chiederle come posso far sparire un fastidio che mi viene spesso e adesso è da qualche giorno che ho quasi tutti i giorni, mi sento un peso al petto come opprimente però se mi tocco la bocca dello stomaco mi fa male e mi sento come scombussolata, prendo già la copertura dello stomaco non credo sia a livello cardiaco ma dipende dallo stomaco.

  16. #16
    Indice di partecipazione al sito: 92 Medico specialista in: Cardiologia

    Risponde dal
    2005
    si tratta di irritazione gastro-esofagea


    Dott. Ugo Miraglia http://www.cardiologiamoderna.it

  17. #17
    Utente cancellato
    Salve dott. Miraglia giorni fa sono dovuta ricorrere al pronto soccorso in quanto ho avvertito bruciore al petto seguito da dolore e come un senso di blocco alla bocca dello stomaco e senso di nausea, a questo si è unita annabbiamento visivo e perditaa di forze. Arrivata li mi hanno subito chiesto cosa avessi mangiato e se prendevo farmaci e gli dissi ke prendo lansoprazolo perchè soffro di reflusso gastroesofageo e che avevo bevuto del latte, mi risposero che devo eliminare il latte perchè è micidiale per lo stomaco e mi fecero 2 flebo di Ranitidina e mi sono sentita molto meglio. Adesso è da ieri che mi sento una sensazione strana al petto, credo di avere i battiti accellerati mi sento come nervosa ma è da questa mattina che misuro il polso e i battiti sono sulle 83 84 pulsazioni al minuto quindi buone ma ogni tanto sembra di sentire dei battiti strani come la cadenza di una marcia nel.senso uno alto e uno basso poi sembra che manchi un battito ma gli altri sono regolari può essere che non li senta bene io ma comunque ho bruciori di stomaco è sempre quello il problema?

  18. #18
    Utente cancellato
    Io non ce la faccio più, ma una cura non c'è? Ero tranquilla a ricamare e mi è venuto come un tonfo al cuore e senso di battiti cardiaci accelerati ma, non lo erano perchè gli ho contati è sono 89. Adesso è iniziato un dolorino al petto destro, senso di pesantezza alla bocca dello stomaco con bruciori e eruttazione. Posso stare sempre con l'ansia?

  19. #19
    Utente cancellato
    Mi sono alzata con una sensazione di tremore ma non tremavo, mi senrìtivo le gambe deboli ma ho continuato la mia giornata tranquillamente, adesso ho come non sò se descriverlo peso al petto ma avverto anche come un formicolio interno in tutta la parte alta del torace, premesso ke non ho pranzato e ho lo stomaco vuoto.

  20. #20
    Utente cancellato
    Salve, volevo chiedere un consiglio, da circa un'oretta avverto dei dolori (come delle fitte) al petto sinistro in alto tra ascella e petto, non varia se faccio sforzi o determinati movimenti neanche se respiro o ispiro, è sempre lo stesso ma soprattutto non è continuo. Presa dal panico non ho neanche avuto voglia di mangiare, come se non avessi appetito. Mi sento un po' raffreddata e ieri sera avevo leggeri doloretti di gola. Devo recarmi a fare un tracciato o posso stare tranquilla? Mi hanno sempre detto che se il dolore è localizzato non può essere un infarto solo che è fastidioso.

Discussioni Simili

  1. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 21/05/2012, 10:10
  2. Info su Tachicardia
    in Cardiologia
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 20/05/2012, 19:44
  3. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 22/05/2012, 15:35
  4. Referto holter
    in Cardiologia
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 19/05/2012, 18:55
  5. Tachicardia e stanchezza
    in Cardiologia
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 19/05/2012, 14:22
ultima modifica:  17/11/2014 - 0,20        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896