Utente 598XXX
Buonasera,
ho, credo dalla nascita (per quello che mi ricordi è sempre stato così) il pene curvo verso il basso durante l'erezione. La cosa mi da fastidio più che altro psicologico tanto da non avere neanche il coraggio di tirarlo fuori quando più serve (non so così se il fastidio è anche fisico); il che mi ha già fatto perdere già parecchie occasioni e mi ha fatto guadagnare anche una brutta fama...
Essendo un assiduo navigatore ho cercato informazioni sull'argomento trovando due scuole di pensiero: coloro i quali propongono terapie "meccaniche" con gli estensori e poi, se il problema non viene risolto, il ricorso al bisturi; coloro i quali vedono nell'intervento chirurgico l'unica possibilità di risoluzione del problema.
Per me il take-off è rilevante visto che eviterei fortemente di spendere un pacco di soldi inutilmente per l'estensore ma ho una paura pazzesca del bisturi.
Cosciente della necessità di una valutazione medica accurata, volevo trovarmi preparato ad affrontare le eventuali proposte di risoluzione che mi venissero fatte.
Vi ringrazio.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Caro utente 5985,

un pene curvo congenito non può essere modificato dagli estensori penieni
Se il problema crea disagio estetico e problemi di rapporti interpersonali e difficoltà coitali, allora si tratta di un problema che deve essere risolto in maniera chirurgica, semplicemente senza grossi problemi
consulti www.andrologia.lazio.it
Cari saluti