Utente 125XXX
Buonasera gentili dottori.
I primi di maggio mi sono conficcata a lavoro una scheggia di legno. Sono subito andata al pronto soccorso e mi è stato fatto un taglietto con conseguente ritrovamento di una piccola scheggia. Non ho preso antibiotici poichè la ferita era piccola ed è subito guarita. Passati 10 giorni circa mi è gonfiata tutta la mano e parte del braccio. Mi è stato dato l antibiotico Levoxacin per 6 gg e, in seguito alla riapertura della ferita e all applicazione dell ittiolo, dopo qualche giorno è uscito un altro pezzo di scheggia. Ora ho smesso l antibiotico da 3 giorni e la mano è sgonfiata del tutto. Unico problema è che vicino al taglio (probabilmente dove c'era - o c'è - del legno) mi si è formato un rigonfiamento abbastanza evidente. Che se schiaccio mi fa male. A cosa è dovuto? All infezione? Gli antibiotici non l hanno fatto sgonfiare. E' questione di tempo e poi tornerà normale oppure bisogna intervenire?
Ringrazio anticipatamente della cortese risposta,
cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Roberto Rossi
40% attività
16% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Potrebbe trattarsi di un ulteriore frammento di scheggia di legno. Il trattamento dovra essere deciso dal medico che stabilirà se incidere nuovamente o attendere l'evolvere della situazione.