Utente 252XXX
salve,
è da qualche tempo che soffro di fitte all'addome, specialmente lato destro, e di rigonfiamento del testicolo destro quando sono seduto
lo sperma è diventato gelatinoso ed abbastanza liquido
ora il medico mi ha detto che con molta probabilità potrebbe essere una prostatite, causata dalla sedentarietà dovuta al lavoro che mi porta a stare molto tempo seduto, e che probabilmente va curata con un antifiammatorio a base di cortisone tipo medrol che mi indicherà il medico specialista

il punto è che sono uno sportivo e pratico quotidianamente 1 ora di attività fisica da almeno 2 mesi e sulle controindicazioni lette su internet del medrol ho notato che può essere pericoloso per il sistema cardiocircolatorio e quindi ho paura nel prenderlo dovendo sollecitare con gli allenamenti il sistema cardio circolatorio per l'appunto

posso stare tranquillo se il medico specialista mi somministra questa terapia? posso farmi fare la richiesta per una visita specialistica andrologica od urologica? (il medico di base ha detto andrologo)

p.s. sono vegano (non mangio ne carne, ne latte e ne uova)

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Carop signore,
i cvortisonici orali non sono fra i farmaci di prima intenzione pert la terapia delle prostsiti, ma di qua non posso controbattere quanto de3tto da collega che l' ha visitata in diretta. Ancher perchè di prostatiti esistono 5 tipi e fare diagnosi senza tipizzare è poi difficle azzeccare terapia. Dettyo questo le consiglio di tenere in forse la terapia del collega e di parlarne col collega che la visiterà: uro- o andro- poco importa, basta che sia bravo.
[#2] dopo  
Utente 252XXX

Iscritto dal 2012
no mi scusi, ma ancora non mi ha visitato il medico
abbiamo parlato telefonicamente e mi ha invitato a fare una visita andrologica, dicendomi che secondo lui poteva essere una cosa del genere.
al che gli ho chiesto se fosse stato così cosà avrebbe comportato come terapia, e lui mi ha risposto che probabilmente una cura a base di medrol forse sarebbe stata sufficiente ma che comunque devo fare una visita andrologica

su Roma dove potrei indirizzarmi di bravo? lei mi saprebbe consigliare?

grazie!!!

p.s. scusi ma lei pensa che è grave da i sintomi?
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Allora meglio asrenersi da terapia. A livello pubblico il dip. di Urologia della Sapienza, a livello privato giulio biagiotti
[#4] dopo  
Utente 252XXX

Iscritto dal 2012
grazie mille Dr. Cavallini!
buona serata!
[#5] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

una "prostatite" si manifesta sempre con una sintomatologia che coinvolge necessariamente la minzione.
spesso una diagnosi di prostatite viene usata per spiegare situazioni varie senza prove concrete.
Faccia un esame delle urine con urinocoltura ed ABG ed uno spermiogramma con spermiocoltura ed ABG con le risposte consulti un andrologo o urologo che potrà valutare se sia il caso di prescrivere altri accertamenti o terapie "specifiche".
cari saluti