Utente 226XXX
Buongiorno gentili dottori, ho 26 anni e vi scrivo perchè sono alquanto preoccupata. Da 1/2 anni almeno soffro saltuariamente di una perdita di vista temporanea (sempre notturna, al risveglio) dall'occhio sinistro, che si risolve nel giro di pochi secondi, massimo 1 minuto o due, mettendomi seduta sul letto in posizione eretta: per un po' è stato un disturbo saltuario che avevo imputato all'errata posizione notturna, ma recentemente è ricomparso abbastanza frequentemente. tra l'altro in questi giorni per la prima volta in vita mia ho subito delle parestesie sempre a mano e piede sinistro: sensazione di intorpidimento/addormentamento e formicolii che peggiorano con l'ansia che poi mi scaturisce. Sono appena stata dal mio medico di base terrorizzata all'idea di un esordio di sclerosi multipla (fatta l'altro giorno tac risultata negativa): ma la Dottoressa teme altro e mi ha prescritto urgentemente un'Ecocardiografia per "escludere pervietà forame". Io non ho idea di cosa si tratti, pensate che i miei sintomi possano essere attribuili a questa eventualità? Vi ringrazio davvero tanto, sono molto in ansia perchè questa storia non ci voleva proprio in questo periodo: vengo da un aborto molto sofferto (IVG per citomegalovirus) e avevo appena deciso di ritentare un'altra gravidanza... mi scuso per la prolissità e ringrazio fin d'ora chi mi vorrà rispondere

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Ugo Miraglia
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
La pervietà del forame ovale ( PFO) è un piccolissimo buchino che unisce l'atrio destro con quello di sinistra ed è un difetto congenito ( incompleta chiusura del forame ovale dopo la nascita). E un'anomalia frequente ( 25-30 % popolazione) e spesso decorre assolutamente asintomatica. Purtroppo un semplice ecocardiogramma spesso non riesce a "vedere" il forellino e per fare diagnosi c'è bisogno dell'ecodoppler transcranico. Un caro saluto, Ugo
[#2] dopo  
Utente 226XXX

Iscritto dal 2011
Ho capito, la ringrazio molto: ma lei nella sua esperienza crede sia possibile che i miei sintomi (temporaneo offuscamento della vista da un occhio e addormentamento/formicolio arti) siano riconducibili ad una patologia di questo tipo? Un saluto e buon lavoro
[#3] dopo  
Dr. Ugo Miraglia
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
In letteratura sono descritti, ma questo non fa certo diagnosi.