Utente 252XXX
salve, sono un ragazzo di 19, è da un pò di tempo che in seguito all'eiaculazione in alcuni giorni avverto un forte bruciore nel pene che si estende anche all'interno del ventre fino all'ano. Questo qualche mese fa avveniva con scarsa frequenza al max una volta al mese, ma in queste ultime settimane si sta manifestando con più frequenza e avvolte anche con maggiore intensità...però comunque dopo qualche minuto svanisce tutto. Inoltre sia il pene che i testicoli sono poco sviluppati e da un pò di tempo al tatto in corrispondenza del testicolo sinistro, nello scroto si avverte la presenza di tubicini gonfi. Ora quello che vi chiedo è sapere come comportarmi, perchè non ne ho mai parlato con i miei e ne con il mio dottore, a causa della mia timidezza. cosa mi consigliate??? Vi ringrazio, a presto

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
gentile lettore,

i suoi timori devono essere risolti con una semplice visita andrologica finalizzata a capire se c'è un infiammazione delle vie seminali e come e perchè lei sente i testicoli piccoli....

quei tubicini che lei sente potrebbero essere delle semplici vene forse piu evidenti che mai.
perciò con la semplice visita andrologica , potrà risolvere i suoi timori...ci aggiorni

cordialità