Utente 252XXX
Salve, ho 20 anni e circa due mesi fa mi recai dal dermatologo per una questione di perdita di capelli e di eccessiva presenza di sebo sul cuoio capelluto. La sua diagnosi fu di dermatite seborroica. Così semplicemente mi diede un elenco di shampoo da provare in maniera da scegliere quello più efficace.

Il punto è che non ci sia stato nessun miglioramento da allora (e forse c'è stato anche un leggero peggioramento della situazione); in più durante la visita chiesi delucidazioni a proposito della terapia con inibitori della 5-alfa reduttasi e lui in maniera sbrigativa mi disse che fra i principi attivi dei prodotti da lui appena citati ci fossero proprio sostanze con questa proprietà di regolazione enzimatica. Una volta a casa provai a controllare se davvero ci fossero sostanze con queste proprietà negli shampoo ma non trovai nulla del genere (ne Finasteride ne Dutasteride).

Gli shampoo erano i seguenti:
Rivescal 2pt shampoo;
TIHL CHP Plus shampoo;
Mitosil shampoo;
Triconac shampoo antiforfora.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
penso che sia corretto effettuare una terapia mirata su una diagnosi precisa (D.S. , AGA) e fare una strategia terapeutica conseguenziale.
La DS va curata e di seguito va valutato il cuoio capelluto, in caso di defluvium telogenico certamente si potranno proporre anche sostanze simili a quelle citate.
Cordialità